ABIMIS: un nuovo progetto italiano dà forma alla passione per cucinare

Pubblicato il 18 settembre 2014 Di

C’è una novità per i gourmet appassionati che desiderano nella propria casa una cucina alla pari di quelle dei grandi chef: si chiama Abimis ed è garantita da Prisma, un’azienda italiana specializzata nella produzione di sistemi per la ristorazione professionale. Abimis nasce dall’intento di riprogettare lo spazio dove si cucina intorno al suo protagonista, il cuoco, perché ogni suo gesto sia logico e fluido. Conservare, preparare, cuocere, impiattare, lavare: sono le cinque fasi attraverso cui ogni chef compie l’atto del cucinare. Sono azioni ricche di gesti precisi e minuziosi che, con un’organizzazione perfetta, possono diventare facili e veloci, per lasciare campo libero all’espressione della creatività.
Prisma conosce bene lo sviluppo di queste fasi e, grazie al suo know-how trentennale, crea Abimis, un nuovo progetto di cucina che consente di portare anche in ambiente domestico l’efficienza e la qualità funzionale di una cucina professionale.
Realizzata mano in Italia, la cucina è interamente in acciaio inox, senza fughe, con un elevato livello di resistenza agli urti. La finitura “orbitata” dell’acciaio riduce la visibilità di graffi e impronte e conferisce alla cucina un colore più morbido e caldo. La cura dei dettagli e il desiderio di creare un prodotto altamente funzionale ha portato l’azienda a progettare anche le cerniere dei mobili, in acciaio, nascoste e saldate, per aprire e chiudere le porte all’infinito, senza inconvenienti e senza necessità di manutenzione.
Nel progetto Abimis ergonomia significa non solo cura dei dettagli, ma anche della progettazione e del posizionamento degli elementi, per facilitarne l’utilizzo: lo zoccolo rientra di 20 cm per consentire l’avvicinamento al piano di lavoro, un pezzo unico, caratterizzato dal sistema “stop over floating” per il contenimento dei liquidi. I vani interni sono stagni, con ripiani di profondità
superiore alla media (75 cm), scorrevoli, per raggiungere con facilità anche gli oggetti posti più all’interno. Il cruscotto di comando dei fuochi è inclinato, per dare massima visibilità. Tutti gli accessori fanno riferimento al sistema “Gastronorm” che prevede misure standard per far passare teglie e bacinelle dalla dispensa, al lavello, al frigo, al forno, riducendo i tempi e la manipolazione dei preparati. ABIMIS-by-Prisma-05 copy
Il frigorifero ventilato e lo scaldavivande sono sviluppati in cassetti inseriti sotto il piano di lavoro e pertanto facilmente accessibili. Lo stesso piano di cottura fa dell’ergonomia un suo atout perché consente il posizionamento della tecnologia più idonea (gas, induzione, piastra…) dimensionando il tutto sugli effettivi ingombri delle pentole. Gli elementi di cottura possono essere di
derivazione più o meno professionale a seconda delle esigenze del padrone di casa. Tutto in Abimis è saldato e arrotondato: sia le superfici interne sia quelle esterne. Un chiaro vantaggio per il mantenimento di un elevato livello di igiene.
Le stesse manopole dei fuochi sono sagomate per una presa sicura e piacevole, oltre a essere estraibili e lavabili. La cucina è dotata di una potente cappa aspirante con un motore remoto. Anche la raccolta dei rifiuti umidi è stata considerata: Abimis può montare una pattumiera refrigerata che mantiene la temperatura a 6°C riducendo così la proliferazione dei batteri e il conseguente olezzo.
La cucina Abimis è studiata in modo totalmente personalizzato, frutto dell’integrazione tra l’idea dell’architetto, l’abilità produttiva di Prisma, le esigenze e i desideri di chi avrà il piacere di utilizzarla. Ogni progetto è unico: per questo ogni cucina è numerata.