ALBED: novità 2013

Pubblicato il 2 maggio 2013 Di

ALBED è una realtà italiana che fa della ricerca e dell’innovazione le base della propria filosofia, criteri che contraddistinguono l’intera produzione: librerie, pareti divisorie e attrezzate, cabine armadio, porte (battenti, a scomparsa e scorrevoli) e arredo per la zona giorno e notte per ambienti residenziali, pubblici e contract.

Al Salone del Mobile 2013 si conferma la collaborazione con i giovani designer Brian Sironi che ha progettato la nuovissima porta FILUM e Paolo Cappello che ha firmato LEVEL. L’azienda propone altre esclusive novità quali la porta filo muro brevettata INTEGRA, la versione rinnovata di VISTA cabina armadio e l’ampliamento di gamma dei modelli SOLO e LINE.

Il brand continua a consolidarsi sul mercato ampliando l’offerta e orientandosi sempre più verso soluzioni living per arredare con funzionalità gli ambienti di casa. Negli ultimi anni infatti ALBED ha presentato sistemi modulari che possono essere personalizzati per dimensioni e finiture come LINE, disponibile con sistemi audio integrati nella versione mensola e madia, SOLO e VISTA che si possono adattare sia alla zona giorno che notte.

Le strategie commerciali e di marketing, dalle sinergie con designer e studi di architettura di fama mondiale alla comunicazione efficace e globale, hanno portato ad accrescere la conoscenza e la visibilità del marchio a livello internazionale.

Continua la collaborazione tra ALBED e il giovane designer Brian Sironi, che durante lo scorso Salone del Mobile aveva già progettato per l’azienda il sistema modulare e componibile POLI.

Per l’edizione 2013 ALBED lancia la nuovissima porta battente FILUM, declinata in vetro e alluminio. Questo nuovo modello è stato “disegnato seguendo un segno unico, che persegue la continuità formale tra stipite e profilo della porta. La parte in vetro è complanare al muro, mentre la parte in alluminio fuoriesce: lo stipite si stacca dal muro con uno spessore minimo, ma si raccorda poi con la porta stessa, creando un oggetto unico.”.

Con FILUM si rivoluziona il concetto di profilo, che da elemento a sé stante diviene protagonista della porta, base del progetto e parte integrante dello stipite-coprifilo. Il risultato è una porta che si adatta facilmente agli ambienti per la linearità e il minimalismo che la caratterizza, una continuità che crea armonia fra le parti e genera sintesi formale.

Brian Sironi, insieme al Centro Ricerche e Sviluppo dell’azienda, ha progettato anche la maniglia e il relativo supporto rivoluzionandone il concetto e le tradizionali dimensioni. La soluzione proposta risulta essere infatti molto più sottile rispetto allo standard presente sul mercato. Un particolare strutturale accessorio che accentua ancora di più l’essenzialità e la purezza formale di questa porta. FILUM è disponibile con pannelli in vetro in differenti finiture e con telaio in alluminio naturale, ossidato bronzo, verniciato bianco o anodizzato nero.

ALBED ha brevettato un concetto nuovissimo e innovativo di porta filomuro: INTEGRA, progettata dal Centro Ricerche e Sviluppo. Una porta abattente con cerniere a scomparsaregolabili su tre assi “che nasce dallaparete, da cui riceve materiali e valori,ma soprattutto continuità e spessore.”

INTEGRA permette di creare un effetto lineare che rende la porta quasi invisibile sul muro. La particolarità che rende questo modello unico nel suo genere è il fatto di poterlo rivestire da entrambi i lati per “mimetizzarsi” meglio con la superficie.

La struttura è in alluminio e può essere declinata per materiali o finiture diverse a seconda delle esigenze architettoniche. La massima versatilità della porta INTEGRA si ha con la versione in cartongesso, che permette infinite possibilità di personalizzazione. Inoltre può essere fornita direttamente in opera, montata e finita secondo le specifiche progettuali.

E’ predisposta per montare qualsiasi tipo di maniglia, dotata di chiudi porta automatico, integrato nelle cerniere, di paraspifferi inferiori per un migliore isolamento acustico e di serrature elettrificate. La struttura può inoltre contenere diversi materiali fonoassorbenti.

Dalla collaborazione con il designer Paolo Cappello e ALBED nasce la porta battente, LEVEL, dalle linee molto essenziali ma con una particolarità che la rende unica: quando è chiusa il pannello ricopre interamente il telaio.

Il trucco c’è ma non si vede. Viene svelato quando è aperta, si nota che il pannello è costituito da due altezze diverse, la parte esterna più alta serve a rivestire lo stipite. L’effetto che si crea è quello di una porta con uno spessore molto ridotto che appare quasi una superficie adagiata alla parete talmente è sottile.

LEVEL è un modello minimalista, facilmente inseribile in diversi contesti. L’azienda propone il pannello in MDF laccato nell’ampia gamma RAL o in vetro, mentre il telaio in alluminio verniciato.

ALBED, da sempre una realtà orientata alla ricerca e allo sviluppo di arredi innovativi, sostiene e promuove la cultura del progetto dando visibilità a giovani designer. Una forte testimonianza dell’evoluzione del brand.

ALBED propone per il 2013 il modello LINE in nuove versioni. La versatilità che contraddistingue il sistema, concepito per essere personalizzato su misura, rende ogni pezzo unico e distintivo.

La struttura in alluminio può essere declinata per dimensioni e per finitura in numerose laccature RAL a seconda del proprio stile e delle esigenze progettuali. Si può avere la piccola libreria così come la parete interamente attrezzata. Sono inoltre proposti vari complementi che si integrano alla struttura quali contenitori a ribalta o a battente e cassettoni di diverse profondità che vanno a completare la gamma.

Una delle novità 2013 della collezione LINE è la mensola con sistema audio integrato per una filodiffusione armonica della musica negli ambienti.

 

Il sistema modulare SOLO disegnato dal Centro Ricerche e Sviluppo dell’azienda viene proposto free standing o a pavimento/soffitto, declinato per la zona giorno come libreria e per quella notte come cabina armadio. SOLO prevede un unico modello di profilo con cui si possono realizzare entrambe le versioni. Questa caratteristica tecnica permette di semplificare la progettazione e il montaggio delle numerose configurazioni che si possono ottenere.

 

Il sistema è disponibile nella versione bifacciale, può quindi essere posizionato a centro stanza per ottimizzare gli spazi disponibili e utilizzarlo come pratico divisorio per ambienti.

VISTA è il programma modulare progettato per dividere e attrezzare i vari ambienti della casa, dalla zona giorno (cucina, studio, soggiorno, salotto) alla zona notte, fino agli spazi di lavoro. La collezione propone un’ampia offerta di scaffali a parete o scorrevoli e porte scorrevoli per dividere, separare, archiviare, ordinare e contenere.

In occasione del Salone del Mobile 2013 l’azienda propone una nuovissima versione di cabina armadio.

La particolarità si ritrova nei ripiani che, anziché essere interrotti, sono continui per un effetto visivo più lineare. ALBED propone inoltre nuove attrezzature che vanno a complementare la gamma accessori con cui si può personalizzare il modello.

Il telaio è in alluminio con finitura naturale, acciaio e anodizzato nero. La novità introdotta è la finitura bronzo, elegante e sofisticata, che si accosta perfettamente al noce canaletto con cui si può declinare la struttura.

Le diverse scaffalature, moduli componibili a seconda della proprie esigenze, possono essere montate su telai scorrevoli posizionati su 2 binari, uno a pavimento e l’altro a soffitto. E’ possibile creare delle composizioni sovrapponendo alla struttura fissa a parete più serie di scaffalature mobili. Si viene così a creare un gioco di forme e linee che vanno ad intersecarsi tra loro in modo ordinato per ottimizzare gli spazi.

VISTA offre soluzioni perfette per diverse esigenze, moltiplica gli spazi sfruttando ed ottimizzando quelli disponibili. Dinamismo e versatilità sono i segni distintivi e le parole chiave di questo programma multifunzionale capace di arredare in modo intelligente gli ambienti.