ALCANTARA KALEIDOSCOPE

Pubblicato il 26 marzo 2014 Di

L’installazione “conic-vine” firmata da Nendo, il pluripremiato studio giapponese di design guidato dall’architetto Oki Sato, è protagonista dell’evento Fuorisalone “Alcantara Kaleidoscope”. Gli spazi di Superstudio ospitano un inedito viaggio materico alla scoperta dell’universo espressivo di Alcantara.

Sottilissimi strati di materiale Alcantara, uniti attraverso un singolare processo di termocompressione, danno vita a poetici coni che, legati l’uno all’altro in lunghezza, formano nella visione di Nendo una serie di filari di piante rampicanti, agevolmente collegabili tra loro.
Nasce così un paravento in morbida Alcantara, una originale trama materica in tenui tonalità tortora e pastello che, sfruttando specifiche proprietà del materiale, avvolge ed ammalia lo spettatore.

Dopo la collaborazione avviata nel 2011 in occasione della mostra “Can you imagine? Progetto Alcantara-MAXXI” – prima tappa di una partnership pluriennale tra l’azienda e il Museo nazionale delle arti del XXI secolo – che vide Nendo dare una libera e personalissima interpretazione del mondo materico di Alcantara, lo studio giapponese torna ad esplorare la sensorialità e i valori unici di un innovativo materiale di rivestimento protagonista in molteplici settori, dall’interior design, alla moda, all’auto fino all’hi-tech per citarne solo alcuni.

La trasversalità, segno distintivo di Alcantara, si alimenta di un dialogo aperto e costante con il mondo della creatività, una collaborazione continua capace di dare voce alle innumerevoli applicazioni del materiale e di sondare sempre nuovi modelli interpretativi. Come accade con l’evento “Alcantara Kaleidoscope” dove la visione di Nendo apre un percorso che svela i molteplici linguaggi di Alcantara, mentre colori, decori e ispirazioni si alternano come le infinite visioni di un caleidoscopio.