Alcantara@Design Shanghai 2013

Pubblicato il 6 dicembre 2013 Di

Alcantara, il materiale made in Italy, scelto sempre più dalle avanguardie creative, è protagonista di Sliding Colors, installazione firmata da Massimiliano Adami per la biennale Design Shanghai 2013.

Il Design Shanghai è un evento biennale inaugurato nel 2000 e che celebra la sua settima edizione. Ha lo scopo di promuovere lo sviluppo di design a Shanghai, favorire designer innovativi e pionieristici e creare uno specifico marchio culturale Shangai. Al fine di promuovere Shanghai come una metropoli culturale internazionale e promuovere la crescita e lo sviluppo della sua cultura, questa settima edizione, sotto il nuovo titolo Design Shanghai 2013, sarà caratterizzata da designer cinesi e internazionali nel tentativo di plasmare una professionale, innovativa e di tendenza biennale di arte contemporanea e design.

In occasione dell’evento del Design Shanghai 2013, intitolato “Aesthetics City”, Alcantara è partner della mostra organizzata dal Triennale Design Museum, e presenta una installazione firmata dal designer Massimiliano Adami, interamente creata in Alcantara.

Sliding colors

Pensare Alcantara, non come rivestimento, ma come materia strutturale da plasmare e scolpire per definire spazi visionari, quasi psichedelici, destinati a raccontare la varietà cromatica di questo materiale innovativo, non classificabile secondo i tradizionali parametri, appartenente ad una categoria a se stante, non riferibile a nessun altra, né naturale, né artificiale. Questo l’obiettivo del nuovo progetto immaginato per il marchio da Massimiliano Adami.

Il designer ha ideato una installazione in movimento per rappresentare il continuo mutamento degli elementi naturali, ideale metafora della varietà di gamma di Alcantara. Ha definito uno spazio, all’insegna del comfort,

mediante quinte circolari, all’interno delle quali scorrono lembi di Alcantara di differenti colori e finiture, visibili attraverso forature sagomate come i profili delle curve di livello di pianure e oceani. Uno spazio soft che offre un’emozione percettiva in 3D, avviluppante come un viaggio nello spazio, tra le nuvole. I colori scorrono lentamente, assumendo forme sempre nuove, sovrapponendosi come in un caleidoscopio, per illustrare il variegato repertorio di questo materiale, resistente, traspirabile, duttile, morbido, disponibile in una varietà incredibilmente ampia di tonalità. Quelle scelte per l’installazione fanno riferimento ai colori poco saturi dell’aria, a quelli caldi della terra, sino agli azzurri profondi dell’acqua.

La scintilla che ha acceso la fervida fantasia di Massimiliano Adami, contemporaneo alchimista di materie tecnologiche, è l’immagine dalla installazione temporanea Visiona 2 realizzata per la Bayer a Colonia nel 1970, durante l’annuale fiera del mobile, da Verner Panton. Le speciali e uniche qualità di Alcantara si rivelano ideali per materializzare visioni futuribili, ispirate a quelle utopiche degli anni 70. “Sliding colors” raffigura un approccio all’interior, immaginato come spazio totale, all’insegna della più assoluta libertà cromatica. Partendo dalla visione di Verner Panton, l’installazione di Massimiliano Adami si spinge oltre, offrendo effetti in technicolor, quasi filmici, ideati per presentare in movimento la varietà del catalogo Alcantara, immergendo lo spettatore in un fluire di sensazioni visive e tattili. Il tatto è sollecitato anche da una serie di sedute cilindriche, dei tronchi cavi, che richiamano i rotoli del materiale, all’interno dei quali sovrapposizioni di teli in diversi colori scolpiscono il volume seduta, ideate per godere in relax la performance “Sliding colors”.