Alla scoperta del Montseny, una gemma verde nei dintorni di Barcellona

Pubblicato il 27 giugno 2016 Di

Le possibilità di escursioni interessanti, a pochi chilometri da Barcellona, sono a dir poco numerose. Per gli amanti della natura, in particolare, c’è una meta da inserire assolutamente nell’itinerario: si tratta della regione del Parc Natural del Montseny, il cuore della Riserva della Biosfera del Montseny, che in questo periodo dell’anno si rivela sotto la sua luce migliore.

Ubicato nella sierra prelitorale catalana, Il Parc Natural del Montseny è famoso per il suo suggestivo mosaico di paesaggi, che combinano il meglio della cultura e della natura catalana. Il suo patrimonio ambientale include gli imponenti massicci montuosi Turó de l’Home (1706 m), Les Agudes (1703 m), Matagalls (1697 m) e il Pla de la Calma, che fanno da cornice a un affascinante alternarsi di boschi selvaggi e vallate ricamate da torrenti. Per gli appassionati di escursionismo, uno degli itinerari più interessanti è il cosiddetto Els 3 monts, che collega Montserrat a Montseny, lungo un percorso che se seguito nella sua interezza si estende per 106 chilometri, percorribili in sei tappe.

Questa cornice naturale di rara bellezza comprende 14 paesini (Arbúcies, Breda, El Brull, Campins, Fogars de Montclús, Gualba, Montseny, Sant Antoni de Vilamajor, Sant Celoni, Sant Esteve de Palautordera, Sant Pere de Vilamajor, Santa Maria de Palautordera, Vallgorguina e Viladrau) dove si trovano notevoli testimonianze architettoniche di stampo religioso, come le chiese di Montseny, El Brull, Sant Marçal, Sant Martí del Montseny e Aiguafreda de Dalt. Visitare questi luoghi significa avere la possibilità di assaporare il fascino della Spagna di un tempo, onnipresente anche nelle feste e nelle tradizioni locali. A questo proposito, da non perdere a Viladrau è Espai Montseny, dove è possibile andare alla scoperta delle leggende e delle tradizioni che avvolgono i boschi della regione – dal “bandolero di Serralonga” alle streghe di Viladrau.

Insomma, non stupisce che il parco sia entrato a far parte delle liste UNESCO come Paesaggio Culturale di rilevanza internazionale. La sua straordinaria biodiversità, insieme all’impronta culturale lasciata in eredità dalle popolazioni locali nel corso del tempo, ha un valore universale che, da sempre, ispira e attira artisti, curiosi e amanti della natura.

Come arrivare – Il Parc Natural del Montseny si estende a una cinquantina di chilometri da Barcellona e non può essere raggiunto con i mezzi pubblici. Si consiglia dunque di noleggiare un’auto: chi deve organizzare il viaggio da zero può andare direttamente su un sito come Expedia, e optare per i pacchetti che associano gli hotel e i voli per Barcellona al servizio di autonoleggio, consentendo di risparmiare anche cifre importanti. La strada da percorrere è quella che da Barcellona conduce a Montseny ed El Brull o quella per Campins e Viladrau. In ogni caso, si consiglia di scaricare l’applicazione Montseny per una pianificazione ottimale del viaggio e della visita al parco.