AUGE21: un cambio di paradigma

Pubblicato il 20 giugno 2013 Di

Il design parametrico rappresenta per AUGE21 la sintesi tra fare artigianale e pensare industriale e caratterizza il mobile su misura di nuova generazione. Comprende tutte quelle conoscenze (tecniche, scientifiche, artistiche, produttive) necessarie ed indispensabili per trasformare una richiesta per un progetto su misura in un vero e proprio prodotto industriale all’altezza, per qualità e servizio, della fascia alta del mercato.

Una vera e propria filosofia progettuale, un concetto creativo applicato ad un raffinato know-how: “Il nostro è stato un cambio di paradigma” sottolineano da AUGE21. “Per noi il progetto deve avere la massima possibilità espressiva, la produzione e la gestione del prodotto devono assecondare la nostra filosofia progettuale”.

Chi è AUGE21: nata a Venezia nel 2011 da un pool di professionisti specializzati in varie discipline, dal disegno industriale all’alto artigianato industriale e all’interior design, l’azienda “parametrica” punta ad ottenere un nuovo standard qualitativo, conquistando un ruolo di primo piano nel settore del mobile progettato di alta gamma.

Cosa si intende per “design parametrico”? Il design parametrico è la conseguenza naturale della rivoluzione digitale, che ha coinvolto e modificato profondamente anche il mondo della progettazione e della ricerca in architettura. Si fonda sull’utilizzo di nuove tecnologie digitali che consentono, attraverso l’utilizzo di concetti, tecniche e software sviluppati ad hoc, di approdare ad una pratica progettuale avanzata.

In concreto, “parametrizzare” significa trovare una corrispondenza tra i calcoli dei punti di un modello (definiti in coordinate nello spazio o nel piano) e la realtà fisica del prodotto, collocato nello spazio specifico del progetto, giungendo a risultati estremamente personalizzati, modificabili al variare di una sola delle coordinate.