Bruk – morbidamente destrutturato

Pubblicato il 27 maggio 2014 Di

 

Roberto Paoli disegna Bruk lavorando sulla scomposizione dell’oggetto in volumi diversi da quelli che tradizionalmente compongono un divano. Una serie di moduli allungati di diversa sezione avvicinati irregolarmente generano un concetto di seduta accogliente il cui parallelismo delle linee interviene nello spazio in una unica direzione.

Siamo abituati ad accettare l’integrazione di arredi dalle geometrie articolate nel nostro habitat, Bruk propone un ordine di disegno che non caratterizza lo spazio, ma lo valorizza rispettandolo.3_bruk_roberto-paoli_seminato-mercadante

Come in una scultura di Donald Judd o in un lavoro di Frank Stella, il pensiero che ha generato Bruk ha un peso più importante dell’oggetto stesso.

Lo sfalsamento dei moduli crea una sorta di incastro grazie al quale più divani possono essere affiancati con lo stesso orientamento o in soluzioni vis a vis.

Bruk è un prodotto in grado di offrire la giusta combinazione di comfort e movimento, che trova la sua massima espressione in grandi ambienti.