CAVÓ: DENTRO CANTINA, FUORI DESIGN

Pubblicato il 3 luglio 2012 Di

Originale custodia per un cadeaux, cantina componibile, tavolino o addirittura parete divisoria, sono davvero sorprendenti le possibilità di riutilizzo di questo esclusivo oggetto di design, geniale evoluzione del classico contenitore di legno per le bottiglie di vino.

Una vera e propria passione per la cultura del vino, per il design e per le sfide, è il fil rouge che unisce i protagonisti di questa straordinaria storia, nata quasi per gioco in una serata tra amici di vecchia data e diventata oggi una promettente realtà grazie all’intuizione del creativo ed eclettico Enrico Accettola, attivo da oltre dieci anni nel mondo del marketing e della comunicazione, e alla collaborazione dei designer Michele Grion e Nevio Capuzzo.

 Menti creative, lungimiranti nelle loro visioni e con una spiccata sensibilità per il design e l’innovazione che, dopo aver intrapreso strade diverse e aver raggiunto traguardi importanti, decidono di mettere in comune le proprie esperienze e passioni, miscelando design industriale, arredamento e progettazione d’interni. La cura e l’attenzione per le forme hanno fatto il resto. Così nasce Cavò, una soluzione concepita dalla precisa esigenza di trasformare il classico contenitore in legno per le bottiglie di vino in un oggetto di design trasversale, riutilizzabile e trasformabile nel tempo.

Custodia regalo, elemento espositivo, cantina componibile, tavolino, persino parete divisoria e molto di più. Basta lasciare correre l’immaginazione e,con un tocco di design, è possibile trasformare qualsiasi habitat evoluto, proponendo una soluzione di straordinario impatto estetico. Impilabilità, modularità, adattabilità sono i plus di questo originale involucro realizzato in multistrato di betulla e composto da un particolare intaglio anteriore che, con una leggera pressione, viene eliminato mentre, la parte superiore a scorrimento, munita di tappino per bloccare l’apertura, è stata progettata come un piccolo scalino per incastrare altri moduli.

La perfetta rispondenza a criteri ergonomici fa inoltre di Cavò un contenitore fermo e solido, grazie anche all’ausilio di un pratico perno che fissa i moduli, garantendo una maggiore stabilità e un incastro già perfetto. I caseinterni, rivestiti da un materiale eco-sostenibile che garantisce una protezione totale, rispondono a misure standard, perfettamente compatibili e modulabili tra loro, per ospitare i formati di bottiglie più utilizzati al mondo del tipo bordolesa, borgognona, renana, albeisa, sciampagnotta e forme simili, garantendone il trasporto da uno a sei pezzi.

Cavò è stato disegnato per soddisfare esigenze concrete: come contenitore, per rendere facile, maneggevole e sicuro il trasporto; come espositore, per esaltare eleganza e praticità della cantina componibile. Con un semplice click basta eliminare la parte sagomata e capovolgere le bottiglie in senso opposto rispetto a quello in cui sono state trasportate e saranno subito riconoscibili e in vista, pronte per l’esposizione o per essere degustate.

Un prodotto brevettato, adatto ad arredare qualsiasi ambiente, da un angolo della casa a quello di un ristorante, con una composizione in legno, eco-compatibile e personalizzabile, pensata apposta per il vino, da realizzare con contenitori da uno, due, tre o sei bottiglie. Su richiesta, sono disponibili il supporto di base e linee accessorie per ottenere la massima personalizzazione dell’involucro: colori, serigrafie, stampe, targhette metalliche, spazio alla fantasia e alle esigenze di ognuno, per rendere questo oggetto davvero esclusivo.

Da oggi grazie a Cavò, la proposta di uno standard unico adattato a diverse tipologie di bottiglia, è la soluzione ideale che aiuta gli utenti ad eliminare l’annoso problema di accumulare scatole spaiate fine a sè stesse, e si propone di raggiungere diversi target come i produttori di vino, i rivenditori e le enoteche, designer e arredatori, nonché il consumatore finale. “Il tutto senza costi aggiuntivi rispetto ai contenitori in legno attualmente in commercio – spiega Enrico Accettola, mente creativa e proprietario del brevetto – fattore non trascurabile alla luce delle esigenze di contenimento della spesa sia da parte del pubblico finale che delle aziende produttrici”.

Il prodotto, perfetto connubio di design, creatività, lungimiranza imprenditoriale e comunicazione, hadebuttato sul mercato con una versatilità decisamente fuori dal comune e, sul web, con un sito ad hoc dove poter soddisfare tutte le curiosità. Ordinabile da subito per le prime consegne a luglio 2012, Cavò è prodotto e distribuito da Lavorazione Legnami e si trova nei negozi specializzati, nelle cantine e on-line.