Quattro collezioni di cucine a legna, un modo “green” per cucinare e riscaldare contemporaneamente

Pubblicato il 8 agosto 2014 Di

Cucinare con risultati da chef e nello stesso tempo riscaldare la casa in modo più ecologico ed economico? La cucina a legna è la risposta. Ormai lontane dallo stereotipo della “cucina della nonna”, le cucine J.Corradi sono la soluzione perfetta per tutti colori che vogliono combinare insieme “cucina” e “riscaldamento”.
Una cucina che permetta nello stesso momento di riscoprire antiche tecniche di cottura e di scaldare la stanza in cui è installata, oppure l’intera casa, utilizzando il combustibile più economico ed ecologico in natura: la legna. Una cucina che sia contemporaneamente uno scenografico oggetto d’arredo, freestanding oppure ad incasso, e una vera macchina da riscaldamento. Una cucina, infine, che si possa utilizzare a legna d’inverno, ma anche a gas/elettrico d’estate. E’ la cucina a legna di J.Corradi, risultato di una continua ricerca dell’eccellenza tanto nei materiali quanto nelle tecniche di cottura.
Nelle cucine Corradi non si accetta nessun compromesso. I materiali devono essere di altissima qualità, per garantire ad ogni dettaglio solidità e durata nel tempo. Si scelgono spessori importanti per tutte le componenti in metallo, che sono sempre in acciaio
inossidabile, fusioni di ghisa oppure ottone, cromato o anticato, per la massima resistenza all’uso. I focolari devono essere profondi e rivestiti di un refrattario della massima qualità, per controllare al massimo la combustione ed evitare di effettuare continue ricariche di legna.