Europa e Pixel, la veste minimalista e sobria

Pubblicato il 8 luglio 2013 Di

Attraverso la ricerca e l’eleganza del design la doccia può trasformarsi in un’esperienza unica e sensoriale. Piacevoli soluzioni di stile contemporaneo sempre più rivolte a concept di prodotto che, da uno sviluppo prevalentemente frameless, si orientano nuovamente a soluzioni intelaiate, unendo minimalismo ed essenzialità.

Design dalle forme semplici che si adatta perfettamente allo stile curato del bagno moderno e un prodotto di semplice installazione adatto ad ogni contesto dimensionale. Da questa consapevolezza nascono le due nuove linee Samo: Europa e Pixel.

Europa è l’espressione della funzionalità, robustezza e praticità abbinata ad uno stile raffinato permettendo uno sconfinata libertà di movimento all’interno dell’area bagno.
Aumento delle dimensioni in altezza e riduzione degli ingombri dei profili verticali e binari sono le caratteristiche principali della nuova serie Europa, donando slancio ed una linea minimale senza andare ad intaccare la robustezza che da sempre contraddistingue le soluzioni doccia della collezione Classic di Samo.

Di particolare effetto è la doppia anima di Europa: la gamma si sviluppa attraverso i modelli classici intelaiati e si completa con l’inserimento di alcune varianti senza il profilo inferiore.
Tali peculiarità, unite a ricercati dettagli come l’adozione di una nuova e importante maniglia e ad alcuni nuovi accorgimenti tecnici, puntano a far sì che Europa diventi la scelta ottimale per il cliente che, in una cabina doccia, ricerca design, robustezza e praticità.

Pixel è la cabina che incornicia piacevoli momenti di benessere, l’utente, “soggetto della foto” viene valorizzato “dall’inquadratura” che la nuova soluzione doccia genera con i suoi profili perfettamente uguali sia in orizzontale che in verticale. La sfaccettatura dei profili gioca con la luce, crea nuovi piani chiaro-scuro dando l’illusione di nuove geometrie. Il taglio delle ombre è netto, Pixel “mette a fuoco” lo spazio doccia in maniera unica.
La giunzione a 45° tra profili verticali e binari orizzontali, determina un ulteriore step nelle soluzioni progettuali votate alla continua ricerca estetica.