Fluidic Sculpture, il linguaggio stilistico di Hyundai.

Pubblicato il 7 aprile 2013 Di

Per il terzo anno consecutivo, Hyundai partecipa alla Milano Design Week (9-14 aprile), in questa edizione con un’impattante installazione dal titolo “Fluidic – Sculpture in Motion” realizzata dallo Hyundai Advanced Design Center in collaborazione con WhiteVoid, società specializzata in effetti speciali, con l’obiettivo di proporre e introdurre, attraverso un’esperienza interattiva e di forte impatto, l’approccio di Hyundai al design e la filosofia stilistica del brand: Fluidic Sculpture.
L’installazione esalta l’essenza della “Fluidic Sculpture”, che s’ispira alla natura e alla sua naturale attitudine ad adattarsi continuamente a contesti in perenne trasformazione. Il progetto, che viene ospitato in un’area di circa 1.000 metri quadrati, è stato realizzato con l’intento di consolidare il
legame tra Hyundai e il mondo del design e dell’innovazione.
“Fluidic – Sculpture in Motion” è uno spettacolo di luci, laser e media interattivi che, ispirandosi alla formazione e alla trasformazione proprie del mondo naturale, crea figure ed immagini tridimensionali di grande impatto visivo. Il tutto è reso possibile grazie ad un particolarissimo
sistema tecnologico di scanner 3D che, rilevando il calore e la presenza umana, permette ai visitatori di interagire ed esplorare l’installazione ricreando curve e figure spettacolari.

L’interazione è anche lo strumento per trasmettere a livello sensoriale la filosofia stilistica del design Hyundai e, al tempo stesso, per sottolineare la ‘fluidità’ dei nostri tempi in cui si ricerca armonia, flessibilità e adattabilità.

Per rendere davvero unica questa edizione Hyundai offre un calendario di appuntamenti da non perdere. Il giorno dell’anteprima, 8 aprile, alla presenza di stampa e opinion leader del settore, la coreografa tedesca Nikeata Thompson guida una speciale performance mix di arte musica e danza.
Nei giorni dedicati al pubblico (sabato 13 e domenica 14 aprile) spicca Jan Jelinek di SCAPE, una delle figure cardine della musica elettronica contemporanea, che offre al pubblico momenti di ritmiche coinvolgenti e avvolgenti in uno stile unico e seducente, “Fludic Arts meet Fluidic Sound”.

 

A catturare l’attenzione del pubblico davanti all’Art Point si trova infine posizionata la HED-7, ambasciatrice dell’evoluzione stilistica della Fluidic Sculpture e simbolo della continua evoluzione e ricerca di uno stile innovativo e in continuo movimento.
L’istallazione è visitabile presso l’Art Point Room del “Temporary Museum for New Design” al Superstudio Più di Via Tortona 27, Milano.

Ispirato alla natura e al design contemporaneo, lo stile Fluidic Sculpture dà all’auto una percezione tridimensionale costante, particolarmente dinamica, e una forte personalità. Questa impronta stilistica è stata introdotta per la prima volta in occasione del Salone Internazionale di Ginevra 2009 e a partire dal C-SUV ix35 (lanciato nel 2010) ha rappresentato il linguaggio comune a tutte le nuove vetture ideate e sviluppate dall’R&D Center di Rüsselsheim. Nel corso del tempo, il design si è evoluto per rispondere alla domanda dei clienti europei, ma i principi base rimangono:
caratteristiche sportive e proporzioni dinamiche.

La crescita di Hyundai in tal senso è certamente legata anche al team di designer internazionali che portano differenti esperienze da varie culture da tutta Europa e dal mondo. Tutti con prospettive diverse sul design, unite da un obiettivo comune:
rendere le auto Hyundai sempre più accattivanti per gli amanti dei motori di tutta Europa.