Gufram presenta Blow

Pubblicato il 24 luglio 2015 Di

Fedele allo spirito innovativo e irriverente che caratterizza la sua produzione da oltre 40 anni, Gufram presenta Blow, un daybed che reinterpreta in chiave contemporanea quel radical design che il marchio ha contribuito a sviluppare, sostenere ed esportare nel mondo. Blow, che ricorda le sembianze rassicuranti e archetipiche dei materassini degli anni ’70, porta all’interno degli spazi domestici il sapore della vacanza che può durare tutto l’anno. Attraverso progetti come Blow, Gufram conferma la volontà di proseguire la sua ricerca sulla forma e i materiali non solo attraverso l’attualizzazione di icone storiche del design italiano, ma anche esplorando nuove collaborazioni con designer contemporanei.

 

In questo caso il brand si è affidato ad Emauele Magnini, tra i designer italiani più promettenti della giovane generazione che vanta già collaborazioni con importanti aziende del settore. Sostenuta da quattro essenziali gambe in tubolare di alluminio, la struttura è realizzata in poliuretano schiumato, mentre per il rivestimento è stato utilizzato Waterborn, un innovativo tessuto prodotto dall’azienda danese Kvadrat. La scelta è parte integrante della continua ricerca avvalendosi dei risultati più avanzati: Waterborn si contraddistingue per la sua facilità di lavorazione abbinata a caratteristiche produttive improntate sulla sostenibilità poiché, per la sua realizzazione, vengono risparmiati il 70% di acqua e il 35% di CO2 rispetto ai normali tessuti in microfibra. Blow è un’isola di relax nel quale perdersi e abbandonarsi, senza il rischio di essere portati via dalla corrente! Perfetto per portare un tocco d’estate nel proprio appartamento in ogni stagione, basterà distendersi e chiudere gli occhi per sentire in sottofondo il rumore delle onde, anche in città.