Kaldewei: l’abitare contemporaneo in Urban Stories

Pubblicato il 30 aprile 2013 Di

In mezzo ai grattacieli del nuovo centro di Milano andranno in scena, in occasione del prossimo Salone del Mobile, le “Urban Stories”, straordinarie suggestioni del vivere contemporaneo. Tre storie metropolitane saranno raccontate da Michele De Lucchi, Diego Grandi, Kengo Kuma, con installazioni uniche, emozionanti e audaci come il nuovo skyline cittadino.

Kaldewei sarà protagonista di “Paesaggio fa rima con saggio”, il progetto di Michele De Lucchi che prevede, tra forme svettanti e torri metafisiche, una e molte interpretazioni del paesaggio, che sia fisico, reale, mentale o immaginato. “Tutto è paesaggio, dentro e fuori le nostre città, dentro e fuori le nostre architetture, le nostre case, le nostre stanze. Siamo parte integrante del paesaggio e il nostro stato mentale è direttamente legato alla nostra capacità di interloquire con quello che ci sta intorno, il contesto culturale e civile. Insomma, alla fine, è il paesaggio nella nostra testa, della nostra immaginazione, quello che più regala emozioni e gratificazioni. Il paesaggio che vogliamo e che, volenti o nolenti, ci rappresenta”.
Coerentemente con il concept del progetto, Kaldewei sarà protagonista dell’installazione curata da Michele De Lucchi con alcuni dei suoi prodotti, ormai
diventati icone del bagno contemporaneo. Ecosostenibilità, durata, qualità eccezionale, linee essenziali e senza tempo, innovazione tecnica e attenzione
alle esigenze individuali sono gli elementi che contraddistinguono le vasche e i piatti doccia dell’azienda tedesca, da Conoduo a Centro Duo Oval, da Ellipso a Mega Duo Oval, fino al piatto doccia Xetis, con il suo rivoluzionario scarico a parete.