Keystones – Mario Minale & Kuniko Maeda : Primo premio INTERIEUR AWARDS 2014

Pubblicato il 28 maggio 2014 Di

Keystones è un modo di progettare mobili con un singolo connettore – un pezzo compatto che può essere stampato in 3D.
Il “Keystone” tiene insieme i componenti di un mobile, le cui caratteristiche devono rispondere a facilità di montaggio, attrezzatura semplice o materiali facilmente reperibili.
Non sono, altresì, richieste abilità di falegnameria. Finora la collezione Keystones include un tavolo e un appendiabiti.

La complessità del progetto – Keystone – è condensata in un pezzo di dimensioni limitate ma prodotto secondo tecnologie complesse e moderne; il resto dei materiali necessari, invece, è estremamente semplice.
Entro certi limiti, le dimensioni e i materiali possono essere adattati alle preferenze del cliente.

Per semplificare ulteriormente il design, i pezzi aggiuntivi sono tenuti insieme dai componenti con l’aiuto di un set di viti stampate e a loro integrate. Non sono necessarie altre viti né componenti; le viti stampate in 3d non penetrano il materiale ma lo stringono.

Questo progetto è un’applicazione funzionale della tecnica della stampa in 3D.
La logistica è semplificata grazie all’utilizzo di piccoli elementi che possono essere trasportati per brevi distanze o addirittura stampati al momento.
Lo stoccaggio, inoltre, è ridotto al minimo perché i pezzi sono fatti su richiesta del cliente che viene, così, coinvolto nell’intero processo.

Il progetto, oltre a essere volto alla ricerca di nuove opportunità nell’ambito della distribuzione , si dimostra flessibile semplice nella produzione poiché il componente può essere anche realizzato con il procedimento di stampa a iniezione.L’utilizzo di nuove tecnologie che spaziano tra la produzione industriale a grande scala e l’industria artigianale sono parte integrante della ricerca di Interieur, volta a individuare nuove possibilità nell’ambito della produzione.