LA CITTÀ CHE CAMBIA #2_FOOD PLAYGROUND

Pubblicato il 7 dicembre 2013 Di

I BAMBINI RAPPRESENTANO IL FUTURO DEL PIANETA: I GRANDI TEMI DELLA NUTRIZIONE E DELL’EQUA DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE DIPENDONO ANCHE DALLA CONSAPEVOLEZZA DELLE NUOVE GENERAZIONI.
IL TERZO APPUNTAMENTO DE LA CITTÀ CHE CAMBIA #2 VUOLE OFFIRE UNA RIFLESSIONE TRA PRATICHE TEORICHE ED EDUCATIVE, ANTROLOPOLOGIA E GIOCO.

 

La città che cambia #2 arriva al terzo dei sei appuntamenti programmati per l’edizione 2013/2014, che sulla spinta di Expo 2015 ha come focus centrale le trasformazioni in atto nella città di Milano e il macro tema della nutrizione come energia del cambiamento.
L’incontro di martedì 10 dicembre – Food Playground – affronta un argomento di grande interesse: il rapporto tra cibo, antropologia, educazione e gioco.
I due relatori – Nicola Perullo, docente universitario di Estetica, e Paola Cavazzoni, del Centro Internazionale Loris Malaguzzi – porteranno le proprie competenze ed esperienze, da un lato sotto il profilo dell’approccio scientifico e dall’altro dal punto di vista della ricerca, riportata in ciascuna area di lavoro negli spazi dedicati ai bambini e alla relazione che essi hanno con il mondo adulto.
Tra i focus di Nicola Perullo: “Il rapporto tra cibo, piacere ed evoluzione: un argomento di grande interesse, tanto teorico che pratico, perché investe sia le questioni antropologiche ed estetiche dell’evoluzionismo, sia quelle psicologiche e pedagogiche che oggi sono al centro dei dibattiti sull’alimentazione”.
In confronto aperto con l’esperienza teorico-scientifica, Paola Cavazzoni racconterà al pubblico il progetto Pause | Atelier dei Sapori di Reggio Children che si tiene presso il Centro Internazionale Loris Malaguzzi. Il progetto, nato dall’esperienza delle cucine nelle scuole e nei nidi di infanzia di Reggio Emilia, sperimenta pratiche di innovazione sui contenuti e sui processi educativi con l’obbiettivo di porre i bambini e le loro potenzialità al centro delle città e dei quartieri.
Le esperienze dell’Istituzione Nidi e scuole d’infanzia e di Reggio Children sono state ispiratrici nell’elaborazione del concept di una delle aree tematiche di Expo Milano 2015: il Children Park.
Luogo di gioco e di conoscenza, il Children Park offrirà un momento di relax e divertimento a tutti coloro che visiteranno l’Esposizione Universale di Milano. I percorsi di gioco che lo compongono mirano a insegnare ai più piccoli corretti stili di vita e buone abitudini alimentari.
In questo senso è importante il contributo, durante l’incontro, dell’Assessore al Comune di Milano, Cristina Tajani, per rilevare e marcare l’attenzione su quelle che saranno le aspettative e le dinamiche di relazione della città, con la città e i visitatori, prima, durante e dopo il grande evento nel 2015.
La città che cambia è un progetto ideato da Valcucine nel 2012, in collaborazione con Susanna Legrenzi, Stefano Maffei e Barbara Parini, volto a indagare le pratiche di trasformazione della città, in relazione ai contenuti dei progetti che la coinvolgono.

LA CITTÀ CHE CAMBIA #2_FOOD PLAYGROUND
Martedì 10 dicembre, ore 19 @ECO BOOKSHOP VALCUCINE
A cura di Valcucine, con Susanna Legrenzi, Stefano Maffei, Barbara Parini.
I BAMBINI RAPPRESENTANO IL FUTURO DEL PIANETA: I GRANDI TEMI DELLA NUTRIZIONE
LA CITTÀ CHE CAMBIA#2.
c/o ECO BOOKSHOP VALCUCINE
Corso Garibaldi, 99 – 20121 Milano (MM MOSCOVA)