La Fortezza Da Basso apre e chiude riscaldata dal sole.

Pubblicato il 5 febbraio 2013 Di

Atmosfera decisamente più distesa e buoni segnali sembrano aver cancellato tutti i timori della vigilia. Qualità e ricerca nelle nuove collezioni proposte dai 305 brand protagonisti.

Le stime dell’affluenza finale hanno raggiunto una quota complessiva di oltre 9.500 visitatori. In crescita il numero dei buyer internazionali in fiera: oltre 110 quelli selezionati ed ospitati dall’ente organizzatore.

Tra le performance più significative quelle dei buyer provenienti da Russia, Arabia Saudita, Stati Uniti. A seguire Polonia, Libano, Ucraina, Armenia, altri Paesi arabi, Kuwait, Corea del Sud, Giappone e numerosissimi paesi europei.

Fra i buyer interessati al comparto biancheria-casa meritano una segnalazione i Departament Stores TSUM dalla Russia, Grand Stores da Dubai, United Star/Grandes Marques dalla Francia, Takashimaya dal Giappone, Mudo Satis dalla Turchia e Lane Craw Ford dalla Cina. Si aggiungono la catena Grande, Kant-T, Pervaya Belyevaya Companiya e Vengard dalla Russia.

Nelle realtà più piccole ma di grande prestigio:

Schwaebischer-Jungfrau, il più antico negozio di Vienna e Camilleri Paris Mode uno dei più belli negozi storici di Malta.

Tra le presenze interessate ad entrambi i comparti sono presenti i prestigiosi Alshaya General Trading dal Kuwait e Halayel Boutique dall’Arabia Saudita. Per il comparto intimo-lingerie si segnala il prestigioso Hussein Gazzaz dall’Arabia Saudita, la catena polacca di venti boutique Js Sp Zoo dalla Polonia e la società Dhow Enterprise dalla Corea del Sud. Mudo Santis Magazalari dalla Turchia, Niko International dalla Armenia, Prima Group dall’Ucrania, United Star dalla Francia.

Tra i grandi negozi: Between The Sheets e Block Bros at Home dagli USA, , Sadeel Trading Company dall’Arabia Saudita e tra le catene alberghiere di forniture la Rezidor da Dubai.

Nonostante l’immobilismo tangibile del mercato interno sono sempre i numerosi i buyer italiani a trainare il trend degli accessi in fiera. Fra gli ospiti: La Rinascente, Coin, JMBC/TJX, Massaro Giuffrè, Rubatscher.

L’edizione 2013 di Immagine Italia &Co. – considerata “di transizione e continuità” – è giunta al termine.

Il concetto “fiera” si è dimostrato ancora un format valido per l’ottenimento di un rilancio economico concreto delle produzioni italiane ed estere di qualità.

Gli organizzatori con ritrovata fiducia si stanno già proiettandosi verso il 2014. I presupposti ci sono per iniziare subito i lavori per la prossima edizione di Immagine Italia &Co..