modesign si chiude a Treviso

Pubblicato il 8 luglio 2013 Di

Si è chiusa, con BA_WALK e MA_CUT, sfilata/performance dei giovani diplomati della laurea triennale e magistrale in Design della Moda dell’Università IUAV di Venezia, la prima parte di modesign – intitolataFashion at IUAV e dedicata al fashion design – progetto dell’Università IUAV di Venezia che punta a far incontrare l’impresa creativa e le università del Nordest.

Oltre 10.000 le presenze che hanno partecipato ai tre giorni di mostre, installazioni, performance e talk con i grandi nomi della moda italiana, che hanno condiviso i riflettori con i designer indipendenti e i giovani creativi delle Venezie in una riflessione aperta sullo stato dell’arte del Made in Italy, sulla moda, l’industria e il territorio.

«Anche quest’anno l’Università Iuav di Venezia ha sorpreso tutti con la sua straordinaria community di studenti e docenti» sottolinea Maria Luisa Frisa, direttore Corso di laurea in Design della Moda e Arti Multimediali, Università IUAV di Venezia. «La sfilata della triennale e la performance della magistrale in Design della moda, entrambe curate da Kinkaleri, hanno messo in evidenza l’altissimo livello delle collezioni realizzate dagli studenti sotto la guida dei docenti e designer Roberta Furlanetto, Els Proost, Cristina Zamagni, Michel Bergamo, Fabio Quaranta. IUAV ha ribadito la sua unicità nel panorama italiano, una realtà che riflette su cosa significa oggi essere una scuola italiana di moda, un vero e proprio laboratorio creativo in grado di rispondere alle sfide che la contemporaneità ci impone quotidianamente».

La riflessione sul design riprenderà dal 3 al 5 ottobre con la seconda sezione del progetto modesign – Made in IUAV – questa volta dedicata al design di prodotto. Dentro il progetto di candidatura di Venezia con il Nordest a Capitale Europea della Cultura nel 2019, Treviso sceglie così di svolgere il ruolo di hub della formazione e dell’imprenditoria creativa, candidandosi attraverso modesign a catalizzare tutte le realtà d’eccellenza del Nordest e a livello europeo.

«Ancora una volta siamo felici di aver creato un ponte tra due mondi, quello dell’impresa e quello della formazione» commenta Filiberto Zovico, editore Nordesteuropa e direttore organizzativo di modesign «e a mettere le basi per idee e progetti di collaborazione che hanno l’obiettivo di rivitalizzare il tessuto imprenditoriale epromuovere il coinvolgimento dei giovani per lo sviluppo e la crescita del nostro territorio. Dopo il Festival Città Impresa, la Green Week delle Venezie, il Galileo Innovactors’ Festival di Padova, anche modesign è una dimostrazione di come il Nord Est sia alla ricerca di nuove energie e sinergie; di una nuova dinamicità che il processo di candidatura di Venezia con il Nordest a Capitale Europea della Cultura 2019 non può che stimolare e guidare» conclude Zovico.

Modesign è, infatti, un ulteriore tassello di una serie di manifestazioni a supporto della candidatura di Venezia con il Nordest a Capitale Europea della Cultura che nel corso dell’anno contribuiranno allo sviluppo di una nuova identità territoriale delle Venezie.

Appuntamento, quindi, a giovedì 3 ottobre con la seconda parte di modesign – Made in IUAV. Per informazioni, www.trevisomodesign.it.  Si può seguire modesign anche suFacebook alla pagina ufficiale della manifestazione: https://www.facebook.com/Trevisomodesign. Il profilo ufficiale su twitter è@Trevisomodesign.