Con il naso all’insù: i grattacieli più alti del mondo che vedrai

Pubblicato il 5 aprile 2016 Di

L’architettura è da sempre qualcosa di molto affascinante anche per i non addetti ai lavori. Quando si organizza un viaggio in giro per il mondo i nostri scatti e le nostre “cartoline”, ormai virtuali, immortalano spesso paesaggi mozzafiato, orizzonti e skyline in alcuni casi popolati da edifici che, con il tempo diventano delle vere e proprie icone.

Queste succede ad esempio in città come New York dove sono sorti alcuni dei più storici grattacieli della storia come l’Empire State Building, un edificio del 1931, che per molto tempo è stato uno degli edifici più alti del mondo. Ma sebbene gli Stati Uniti siano ancora in classifica al 4° posto tra le nazioni con i grattacieli più alti del mondo ( One World Trade Center del 2012 ) il primato sta per essere ceduto ad altre nazioni. Vediamo di quali progetti si tratta.

Il Kingdom Tower di Gedda in Arabia Saudita sta per scalzare tutti i possibili concorrenti, ed è destinato a diventare l’edificio più alto del mondo, alla luce dei suoi 156 piani.

Si tratta di un progetto firmato dagli architetti Adrian Smith e Gordon Gill, il completamento di questo progetto è previsto per il 2018.

Con i suoi 1000 metri d’altezza la Kingdom Tower riuscirà a superare gli 828 metri del Burj Khalifa di Dubai. Si tratta di un progetto importante anche per i materiali impiegati, che permetteranno un perfetto isolamento tra interno ed esterno. Le superfici delle vetrate saranno basso emissive, mentre un particolare sistema a loro connesso permetterà di eliminare umidità e condensa. La refrigerazione interna, invece, sarà possibile grazie a degli skygarden, che creeranno degli spazi d’ombra. Chissà se i montacarichi in commercio riusciranno a consentire di raggiungere i piani alti, superando le barriere architettoniche, in caso di necessità.

 

 

Per trovare altri grattacieli in costruzione, notevolmente sviluppati in altezza, dobbiamo spostarci in Cina dove stanno per essere completati i lavori del Pingan International Finance Centre di Shenzen. E’ stato progettata dallo studio statunitense Kohn Pedersen Fox Associates, conta ben 155 piani e sarà alto ben 660 metri. Dotato di una torre, avrà un ponte, che fungerà da collegamento con i futuri sviluppi dell’area Sud del Paese.

Questo grattacielo è destinato a diventare il terzo edificio più alto della Cina. Infatti il Pingan International Finance Centre, è superato solo dallo Sky City di Changsha e dal Wuhan Greenland Center.

 

fonte: topwordlfact

Pingan International Finance Centre fonte: topwordlfact

Anche quest’ultimo grattacielo della Cina è ancora in fase di costruzione. Si tratta di un  progettato degli architetti Adrian Smith e Gordon Gill, insieme a Tomasetti . L’edificio raggiungerà i 636 metri d’altezza, superando così di qualche metro la Shanghai Tower, (struttura che conta ben 632 metri ed ogni giorno accoglie ben 16.000 persone), e la Tokyo Sky Tree alta 634 metri, edifico che fino ad ora è stata la seconda struttura artificiale più alta al mondo dopo il grattacielo Burj Khalifa di Dubai.

Preparatevi dunque a stare con il naso all’insù e ammirare questi spettacolari gioielli di architettura.

Articolo scritto in collaborazione con Armo S.p.a, produttore di piattaforme, rampe, chiusure industriali e residenziali.