Natuzzi e Plessi al Salone del Mobile 2013

Pubblicato il 7 aprile 2013 Di

In occasione del Salone del Mobile di Milano 2013 Natuzzi, azienda leader nella produzione di divani e poltrone innovativi e di elevata qualità, presenta The shape of energy (la forma dell’energia) installazione nata dalla collaborazione con l’artista Fabrizio Plessi pioniere della video arte italiana. La suggestiva opera proposta da Fabrizio Plessi celebra il dinamismo, il cambiamento e l’energia che da sempre animano Pasquale Natuzzi e la sua azienda. Presso il Flagship Store Natuzzi di Milano, nella splendida cornice di Palazzo Caproni di via Durini prende corpo l’istallazione materica e dal forte impatto visivo, dove la lava è tema dominante dell’opera. L’installazione The shape of energy sarà visitabile nel flagship di Via Durini fino al 5 maggio 2013 potete vedere in anteprima (http://blog.natuzzi.com). Dalla collaborazione tra Natuzzi e Fabrizio Plessi nasce il progetto Natuzzi Open Art una collezione esclusiva di pezzi di arredamento che entreranno a fare parte del nuovo catalogo Natuzzi. Si tratta di opere d’arte prodotte per il grande pubblico, dove il valore dell’arte si fonde con quello del design e dei materiali. E’ sempre molto suggestiva la commistione tra design ed arte non trovate?

 


Il Video della collaborazione Natuzzi e Plessi, vai al canale Youtube di di Natuzzi

Natuzzi sarà inoltre presente con il suo stand (Pad. 16, E41 – F40)alla 51°  edizione del Salone internazionale del Mobile di Milano (dal 9 al 14 Aprile) dove saranno presentate le ultime proposte Natuzzi: Tempo e Forma.

 

Tempo un divano modulare leggero e componibile che consente di creare composizioni diverse secondo necesità a cui si aggiungono una lampada, un tappeto ed alcuni coffee table di diverse forme e dimensioni che possono intersecarsi tra di loro per creare situazioni uniche e perfettamente integrate con il design del divano. Massimo livello di personalizzazione quindi per questa proposta ideale nel living moderno.Il sistema prevede anche la possibilità di scegliere l’angolo tecnologico dotato di un impianto audio completamente integrato con la struttura del divano che permette di connettere device esterni (tablet, smart-phone e lettori mp3) grazie alla tecnologia Bluetooth. I moduli che compongono il divano Tempo sono sospesi da terra grazie alla sottile base a slitta, un segno che si ritrova anche nei tavolini; un grande lavoro è dedicato al dettaglio tra cui spiccano le cuciture a vista, che esprimono l’eccezionale artigianalità del prodotto. Tempo è realizzato con materiali di altissima qualità tra cui le morbidissime pelli Natuzzi utilizzate per il rivestimento esterno, la piuma d’oca per l’imbottitura dei cuscini di spalliera ed i poliuretani ad alta resilienza per i cuscini di seduta, un mix che permette di raggiungere un comfort all’ennesima potenza. Forma è invece la proposta più classica progettato da Claudio Bellini, modularità e purezza formale si ispira ad uno stile urban. Anche in questo caso estrema modularità del prodotto che consente di interpretare liberamente lo spazio e di creare innumerevoli composizioni, proposto con rivestimento in pelle o tessuto. Le cuciture sono lasciate a vista realizzate con la tecnica “pizzicata”, il risultato è davvero interessante perché questo materiale riesce a conferire estrema eleganza al modello. Nella versione in tessuto, con bordino disponibile anche a contrasto, Forma cambia completamente e si trasforma in un divano dallo stile easy-chic. Due soluzioni adatte a tutti i gusti e voi quale stile preferite per il vostro living la leggerezza di Tempo o la corposità di Forma?   Articolo sponsorizzato