No Copy a Stockholm Furniture & Light Fair

Pubblicato il 27 dicembre 2012 Di

La Commissione EticaNo Copy punta ad assicurare un alto standard etico tra gli espositori e a contrastare l’evenienza di copie non autorizzate di prodotti conosciuti o distintivi.

“Abbiamo istituito la Commissione Etica per fornire ai nostri espositori consigli imparziali su questioni riguardanti la proprietà intellettuale. La Commissione ha fatto la sua prima comparsa alla fiera nel 2012 e ha avuto un’accoglienza estremamente positiva. Ci sarà ora un’altra possibilità di avere consigli su questa materia così importante e complessa,” sostiene Cecilia Nyberg, Event Manager di Stockholm Furniture & Light Fair.

“Molti visitatori e espositori ci hanno rivolto domande su No Copy; si chiedevano anche cosa comportasse rivolgersi alla Commissione e come vengono gestite le infrazioni. Stiamo perciò offrendo informazioni aggiuntive con l’avvicinarsi dell’anno prossimo e i nostri esperti saranno a disposizione durante l’intera fiera per rispondere a tutte le domande,” spiega il Segretario di Commissione Mattias Malmstedt, avvocato e esperto di diritto della proprietà intellettuale.

“La questione di cosa sia davvero un originale e di cosa sia una copia, così come la rivendicazione della proprietà intellettuale di un prodotto, sono argomenti complessi e molte persone non si sentono sicure quando devono confrontarsi con una notifica da compilare,” continua Mattias.

La Commissione si sta concentrando sulla semplificazione del processo in vista del 2013. Questo lavoro include la creazione di un form di notifica più chiaro, qualcosa che dia all’utente una migliore idea delle informazioni che devono fornire. Il processo decisionale è anch’esso diviso in due fasi:

1) La Commissione prende una rapida decisione preliminare entro 24 ore e non deve giustificare la sua decisione. Questo significa che una decisione può essere presa velocemente mentre si sta ancora svolgendo la fiera – per esempio nel caso in cui un prodotto deve essere rimosso da una collezione esposta alla fiera.
2) Se il postulante richiede un esame approfondito con un giudizio guida da parte della Commissione basata su materiale aggiuntivo portato dal postulante e dalla controparte, questi ultimi hanno una settimana a partire dalla fine della fiera per presentare tale materiale. Questa sentenza avrà più peso e potrà essere usata come prova in una disputa in corso.

“E’ importante tenere le imitazioni lontane dal mercato; esse sprecano tempo e energia e privano della giusta ricompensa i designer che hanno creato l’originale. Le imitazioni lasciano gli acquirenti con molte domande senza risposta sulla qualità, adeguatezza dei test, sicurezza, sul fatto se preoccupazioni ambientali abbiano influito sulla scelta dei materiali e della produzione, e sulle condizioni dei lavoratori,” sottolinea Cecilia Ask Engström della Federazione Svedese dell’Industria del Legno e dell’Arredo.

La Commissione Etica è un mix di esperti di diritto della proprietà intellettuale e designer con un’ampia esperienza di decisioni prese su prodotti al limite dell’originalità. No Copy 2013 è formata da Per-Jonas Nordell, Professore di Diritto della Proprietà Intellettuale (Presidente), Mattias Malmstedt, avvocato dello studio Gullikssons Advokatbyrå (Segretario), Ulf Brunne, Carl Malmsten, Mårten Cyrén, Mårten Cyrén Design e Anna Palleschitz di People People.

Stockholm Furniture & Light Fair si svolgerà a Stockholmsmässan dal 5 al 9 febbraio 2013.