Nuovi materiali nelle novità Domitalia 2013

Pubblicato il 24 aprile 2013 Di

Domitalia, azienda del Distretto della sedia specializzata nella produzione di sedute, tavoli e complementi per l’arredo indoor e outdoor, presenta
alcuni modelli novità che compongono la collezione 2013 realizzati con l’utilizzo di materiali inediti quali sughero, ceramica e lana.
Il sughero rigenerato, materiale “green” caratterizzato da qualità come l’elasticità, la resistenza e l’impermeabilità, è stato scelto per creare la scocca
della nuova ed originale famiglia di sedute “Bouchon”, uno sgabello ed una sedia utilizzabili sia all’interno che all’esterno e perfetti per personalizzare
ambienti quali bar, enoteche e centri degustazione. La calda lana si inserisce tra i nuovi rivestimenti disponibili donando un tratto distintivo alla
poltroncina Coquille e alla seduta Cliff. Tutte le sedute citate portano la firma di Andrea Radice e Folco Orlandini, nuovi direttori artistici dell’azienda friulana.
Infine la pregiata ceramica, utilizzata per rendere i piani dei nuovi tavoli Maxim e Mirage ancora più attraenti e funzionali grazie alla facilità di pulizia intrinseca al materiale, viene presentata con finitura perla, ossidiana e ruggine in modo da potersi adattare facilmente alle strutture, che siano in
legno o in metallo.

La coppia di designer Folco Orlandini e Andrea Radice firmano “Bouchon”, l’insieme di sedute in sughero rigenerato che ricorda i classici tappi delle bottiglie di spumante e, nella struttura, la retina metallica che li avvolge.

Come una conchiglia, la struttura in poliuretano integrale o schiumato di Coquille si apre ad infinite possibilità di personalizzazione: le due parti assemblate che la compongono possono infatti essere in poliuretano integrale oppure rivestite a scelta in pelle o tessuto dei più svariati colori, creando originali abbinamenti di materiali e tonalità tra schienale e seduta. Cliff è una seduta con anima d’acciaio completamente rivestita in morbida lana o in pelle rigenerata.

Maxim un tavolo da vivere in ogni momento della giornata: il piano in ceramica, caratterizzato da una superficie in rilievo mai uniforme per colore e texture, trasferisce al tatto un’esperienza sensoriale unica, colpisce per il particolare effetto “vintage” e facilita tutte le operazioni di pulizia in quanto di per sé il materiale è resistente all’aggressione da parte di liquidi ed agenti esterni.

Il tavolo Mirage non è un miraggio ma una solida realtà nel panorama del design: un modello dalle linee pulite con spessori ridotti al minimo.