OMIKRON DESIGN

Pubblicato il 16 giugno 2013 Di

Dopo aver acquisito la maggioranza di Nemo da Cassina, Omikron continua a sviluppare soluzioni illuminotecniche innovative nel segno di una consolidata produzione architetturale sempre più concentratata sulle esigenze progettuali di spazi domestici e commerciali.
In occasione di Euroluce 2013, l’azienda milanese, guidata da Federico Palazzari, presenta la collaborazione con tre nuovi progettisti, il libanese di origine armena Charles Kalpakian e gli italiani Studiocharlie e Angeletti Ruzza.

Spigolo è una soluzione formalmente essenziale, creata attraverso un volume virtuale costituito dal perimetro della lampada. Spigolo è un sistema composto da estrusi in alluminio uniti da giunti, con moduli LED orientabili indipendentemente; la sorgente LED ad altissima efficienza, è adatta per una luce diretta o diffusa ed è alloggiata nella struttura.

Orizzonte è una lampada che funziona anche come piano d’appoggio ed è studiata appositamente per essere installata su specchi di differenti dimensioni. L’obbiettivo è quello di fornire un prodotto lineare ed adattabile ad ogni ambiente, che garantisca un ottima resa cromatica utilizzando due sorgenti LED, per luce diretta ed indiretta. Disponibile in due misure, può essere installata in una posizione simmetrica o decentrata.
Charles Kalpakian propone con 2Tubes una lampada da terra e da parete outdoor, che trova la sua forza espressiva negli equilibri dei volumi e delle proporzioni. Due corpi cilindrici, simili ma al tempo stesso diversi per taglio e finitura. Sfiorandosi appena, l’elemento più piccolo rimane
sospeso, dando vita ad una luce indiretta sul pavimento o sulla parete, che va ad aggiungersi a quella diretta ad effetto flood.WALL SHADOW – design: Carles Kalakian

E’ un progetto ibrido fra arte e design nato dalla continua ricerca di Kalpakian verso la tridimensionalità delle superfici. Il segno grafico si trasforma in una texture, che si illumina attraverso l’utilizzo di sorgenti LED posizionate all’interno dei vari elementi, creando un vero e proprio quadro
di ombre.