Peanut B, il divano Bonaldo dall’irresistibile morbidezza

Pubblicato il 27 luglio 2012 Di

A volte in casa si deve riscoprire l’aspetto più ludico: è il gioco, infatti, il primo modo che abbiamo per scoprire il mondo, divertendoci. Possiamo farlo anche mentre stiamo arredando il nostro nido d’amore, la casa di famiglia o il loft per noi e il nostro cagnolino.

Il divano Peanut B. cerca proprio di stimolare il nostro lato più creativo e fantasioso, senza dimenticare stile e qualità. Questo prodotto Bonaldo si sviluppa grazie ad elementi componibili a piacere- alcuni dotati anche di un pratico meccanismo a slitta con il quale ampliare la profondità della seduta-, dove tre differenti tipologie di pouf possono trovare spazio per personalizzare il più possibile ogni soluzione d’arredo. Libertà di dimensioni, appunto, ma anche di colori, per un divano adatto a qualsiasi tipo di ambiente sia in termini di spazio che di gusto estetico.

Il nome “Peanut Butter” – burro d’arachidi – scelto dal designer M. Lipparini, è un richiamo implicito alla piacevolezza che suscita tanto il cibo quanto il riposo da gustare con il divano Peanut B. Quale metafora migliore per rievocare gioia e piacere?

In Peanut B. il comfort è fisico -grazie all’imbottitura in piuma- ma anche visivo: cosa c’è di meglio di un divano dalle forme tonde e arrotondate per abbandonarsi al relax? Considerate Peanut B. uno spazio intimo dove lasciarvi il resto alle spalle: se saprete mandare in vacanza i pensieri, potrete godere appieno della comodità confortevole e avvolgente che caratterizza questo divano, dando sollievo a corpo e spirito.