“Percorsi in ceramica” Daniel Libeskind

Pubblicato il 18 gennaio 2014 Di

Focalizzando ancora una volta l’attenzione sullo speciale rapporto di collaborazione consolidatosi nel tempo tra Casalgrande Padana e il mondo del progetto, l’ultimo numero di “Percorsi in Ceramica” presenta il lavoro di Daniel Libeskind, letto attraverso due tra i suoi recenti progetti che hanno visto il diretto coinvolgimento dell’azienda.

Lavorare insieme agli architetti, sostenendone le idee e sostanziando la loro realizzazione, rappresenta l’approccio metodologico fondamentale su cui si basano le strategie di sviluppo di Casalgrande Padana. Un percorso imprenditoriale segnato anche da esperienze significative a fianco di protagonisti del panorama internazionale, come nel caso di Daniel Libeskind con cui Casalgrande Padana ha condiviso importanti realizzazioni.

Primo fra tutti, l’intervento delle residenze CityLife di Milano, per il quale sono stati forniti 50.000 mq di rivestimenti ceramici di facciata, eseguiti con materiali e tecniche di posa espressamente studiati per questo cantiere.

In secondo luogo, l’installazione Pinnacle – progettata e costruita in occasione di Bologna Water Design 2013 -, per la quale Libeskind ha curato sia il progetto architettonico sia il design della piastrella, sviluppata insieme alla divisione Ricerca & Sviluppo dell’azienda.

Il rapporto con l’architetto newyorkese si poi è ulteriormente concretizzato attraverso un accordo di collaborazione che prevede il progetto e la realizzazione di alcune nuove serie di pavimentazioni e rivestimenti ceramici in grès porcellanato, di cui le lastre utilizzate per Pinnacle costituiscono la prima anticipazione.

Il racconto di queste esperienze di architettura, design e produzione industriale è completato da un contributo esclusivo raccolto a margine della cerimonia di premiazione della IX edizione del Grand Prix Casalgrande Padana, dove Libeskind, in qualità di ospite d’onore, ha tenuto una Lectio magistralis. In questa interessante intervista l’architetto ci offre una testimonianza diretta del suo modo di pensare e progettare.