Rubinetterie Stella presenta la nuova collezione TimeAster

Pubblicato il 9 ottobre 2014 Di

Presentata in occasione della manifestazione fieristica Cersaie 2014, la nuova collezione TimeAster, firmata da Rubinetterie Stella è fortemente ispirata al lusso degli orologi, nei quali lo scorrere del tempo è paragonabile allo scorrere dell’acqua.

TimeAster è stata realizzata raccogliendo la sfida insita nella sua progettazione e coinvolgendo i migliori partner produttivi; Il livello elevatissimo della cura di ogni dettaglio ha permesso di realizzare una serie esclusiva e lussuosa per il bagno.

3222 diametro 65

L’architetto Carlo Santi progetta per Stella la serie Aster nel 1982. Aster costituisce il background della linea progettuale della nuova serie TimeAster: non un semplice restyling bensì un’evoluzione tecnica ed estetica applicata alla rubinetteria per ottenere una collezione senza tempo, come nella migliore tradizione Stella.

Le caratteristiche principali di TimeAster sono: un nuovo concetto di interpretazione del rubinetto, la prerogativa di posizionamento nel settore luxury, la precisione meccanica e la cura del dettaglio. La classica configurazione a tre fori è la forma più tradizionale della proposta TimeAster, in cui la maniglia esprime l’estrema innovazione. Il quadrante in ottone fotoinciso e la cui colorazione è ottenuta tramite processo di rodiatura analogamente alla gioielleria, sostituisce il classico cappuccio.

Gli indici sono in ottone, come pure il logo Stella e la dicitura “Made in Italy”, mutuate dalle operazioni di montaggio e assemblaggio delle aziende di orologi a vocazione artigianale. Il vetro zaffiro antigraffio e antiriflesso, garantisce l’impermeabilità “Waterproof” testata in autoclave per assicurare la longevità della maniglia in tutti gli ambienti. Le maniglie sono rifinite alternando cromatura lucida e spazzolata, declinate nelle finiture Stella cromo e oro e presentate in due versioni di diversi diametri (mm 52 e mm 65).

La versione con il diametro 52 è quella più fedele al progetto Aster di Carlo Santi; ne utilizza le bocche fuse nella versione alta e bassa. Per la versione a diametro 65 (nella versione tonda o Aster) è stata realizzata invece una bocca “ad hoc” a “collo basso” in una armonia ideale con le maniglie di diametro maggiore.