SHEEP IS CHIC! INTERVISTA A DARIO COARO, CHIEF DESIGNER DI MARZOTTO HOME

Pubblicato il 7 marzo 2015 Di

Fondato nel 1836, il Gruppo Marzotto è un’azienda simbolo della tradizione tessile italiana. Con la divisione Marzotto Home produce plaid, coperte e cuscini d’arredamento apprezzati in tutto il mondo. In linea con la crescita dell’export dei tessuti lanieri registrata negli ultimi 9 mesi (+3,4%), l’azienda proprietaria degli storici marchi Marzotto Home e Lanerossi guarda al futuro. In concomitanza con il lancio del nuovo e-shop sul sito della casa veneta, parla Dario Coaro, Chief Designer del Gruppo da quasi 15 anni.

1) Buongiorno Dario, come textile designer, quali sono le tue principali fonti di ispirazione?

Nel mio lavoro è fondamentale tenersi sempre aggiornati, seguire i trend attuali in materia di arredo casa, per valorizzarne e anticiparne lo stile. Mi piace lavorare per immagini e associazioni. Appuntamenti irrinunciabili sono le fiere di settore e il confronto quotidiano con i colleghi, che dai loro viaggi a New York, Tokyo o Shanghai riportano le immagini dei luoghi e le sensazioni dei clienti.

Negli ultimi anni anche il mondo del web è stata una fonte inesauribile di idee: riviste e blog per tenermi sempre aggiornato, con un’attenzione particolare al mondo dei social più visuali, come Pinterest, Flickr e Instagram.

Tutto può essere fonte di ispirazione: da una passeggiata nel bosco si possono trarre spunti su mix di colori e disegni, da una nuova architettura posso trarre idee per geometrie e strutture. Raccolgo le idee creative in degli ideali contenitori che catalogo per disegni, ritagli, dettagli… per poi elaborare le diverse intuizioni nei plaid, nelle coperte e nei cuscini che ritroverete nella prossima collezione.

2) Quali sono i trend contemporanei che segui con più interesse?

Moda, design, architettura.. seguiamo i trend del momento, per offrire un prodotto sempre attuale, ma sfioriamo le mode senza lasciarci contaminare.

In un certo senso, l’unico trend da inseguire è il benessere di chi sceglie Lanerossi o Marzotto Home. È la nostra filosofia da sempre, per questo per le nostre collezioni utilizziamo fibre naturali come lana, cashmere, baby alpaca, valorizzando le caratteristiche di naturalità del prodotto.

3) Le creazioni 2015 sono pensate in continuità con la tradizione Marzotto?

Assolutamente sì. Le collezioni di riferimento sono due. Per la linea Marzotto Home le fibre pregiate – come baby alpaca, cashmere, seta – e la lavorazione danno vita a prodotti sofisticati, dall’immagine raffinata e dalla grande cura per i dettagli nel design e nella confezione. Lanerossi è una collezione più dinamica, una linea rivolta forse a un pubblico più giovane in cui l’uso delle fibre naturali si unisce a colori brillanti e a strutture moderne.

4) Com’è lavorare (e progettare) con la pura lana vergine?

Per me è facile disegnare per Marzotto Home perché lavoro con una materia prima straordinaria che veste l’uomo fin dall’antichità. Non a caso il termine latino pecunia deriva da pecora (dal lat. pecunia, der. di pecus -ŏris ‘bestiame’, n.d.r.), un animale che forniva lana, latte e carne, e per questo a suo tempo aveva un valore economico inestimabile. Una risorsa naturale con cui lavoriamo ancora oggi. Per me è un vero e proprio credo: personalmente dormo solo con coperte di lana, trapunte e prodotti a coibentazione naturale per non sudare come succede con i piumini d’oca. Sono sia un cultore che un utilizzatore, adoro avere a disposizione tante fibre e tipologie di lana e mi piace che il prodotto racconti la storia che risiede in una materia prima dalla lunghissima tradizione.

5) Ancora sulla lana: dal punto di vista tecnico, ci sono particolari proprietà?

La lana è una fibra viva, capace di adattarsi al nostro corpo grazie alla sua naturale elasticità. Sicuramente ha delle proprietà uniche, è igienica, anallergica e capace di assorbire un elevato grado di umidità. Crea un caldo naturale e favorisce la traspirazione: dormendo in una coperta di lana il corpo non suda e i battiti cardiaci si mantengono regolari. Inoltre è naturalmente antistatica, respinge la polvere e aiuta a scaricare l’eccesso di tensione accumulata durante il giorno.

6) Quando progetti hai in mente un tipo particolare di casa? Qual è l’ideale “casa Marzotto”, che caratteristiche dovrebbe avere?

Se penso alla casa Marzotto Home penso a una casa di design, che potrebbe ad esempio essere un loft di Milano, abitato magari da un single, un professionista o una manager a cui piacciono le cose raffinate, vestire e arredare con stile. La casa Lanerossi la vedo invece più adatta alla coppia giovane, con più colore, disegni e anche strutture completamente diverse.

Cerco sempre di procedere in parallelo, tenendo a mente sia il prodotto che voglio disegnare che il contesto in cui andrà a inserirsi. Ogni articolo ha delle caratteristiche “proprie” che definiscono la sua identità, e in un certo senso anche l’appartenenza al brand e alla nostra tradizione. Il valore di un oggetto include poi anche l’apporto che può dare agli ambienti di cui farà parte.

7) Quali sono i tratti intramontabili del design Marzotto… nel corso degli anni?

Da oltre 175 anni l’attenzione alla qualità è sicuramente uno dei punti di forza della nostra produzione, assieme alla ricerca a partire dalle materie prime. Solo scegliendo quelle giuste è possibile ottenere il meglio da ogni fase del processo di lavorazione. E anche la materia prima oggi è cambiata, c’è più varietà, tante tipologie di miscela e di lana, che possiamo unire per creare sensazioni e “mani” sempre nuove.

L’evoluzione di un prodotto come la coperta passa quindi attraverso lo studio delle fibre, dei colori, dei disegni e dei metodi produttivi. I bordi che si applicavano nel passato o i rasi lucidi sono ormai scomparsi, adesso troviamo bordi quasi sartoriali, in alcuni casi con dettagli cuciti a mano. Aggiorniamo le nostre collezioni perché vogliamo che le coperte e i plaid in lana tornino protagoniste a letto o nella casa, riprendendo il posto che spetta loro nell’arredamento.

8) Tessuti, pattern e colore: quali le relazioni e come vengono selezionati?

Cerchiamo di mantenere e valorizzare i colori che gli animali presentano in natura. Il vello del cashmere e della baby alpaca hanno della tonalità completamente naturali, dal bianco candido al beige, fino a tutta la gamma dei marroni e dei grigi, che rispettiamo e proponiamo in articoli senza processi di tintura. Nelle collezioni Lanerossi mettiamo invece più brio, affiancando ai colori più neutri come le tonalità del tortora e del beige, alcuni colori moda. In generale, l’attenzione è sia alle origini della materia prima, sia al contesto cui è destinato il prodotto, che naturalmente alla tradizione del brand Marzotto Home e alle sue tinte più rappresentative.

9) Novità per il 2015?

Nelle scorse settimane abbiamo partecipato alle fiere Heimtextil a Francoforte e Maison&Object a Parigi, dove sono state presentate ai professionisti del settore le nuove proposte del mondo tessile-arredo casa per l’autunno/inverno 2015-2016. Novità come Green Wool, innovativa linea di prodotti in lana riciclata capace di coniugare il massimo rispetto dell’ambiente con tutti i vantaggi per la salute che solo la pura lana riesce ad offrire. Abbiamo avuto un ottimo riscontro anche per la nuova perla della linea lusso – il plaid Orione in seta e cashmere stampato – oltre al plaid Charme in lana extrafine e seta tussah e la coperta Geisha Chic in puro cashmere confezionata con tessuto Marzotto in lana Super 100S. Per quanto riguarda la linea Lanerossi, le novità includono una decisa nota di colore, con la coperta a nido d’ape Spring dalle tonalità brillanti.

10) Quali sono le tue – personalissime – icone di stile?

Seguo gli stilisti e i designer che sanno stupire per la loro raffinatezza: rimango affascinato dalla cura per i dettagli, dove una linea, una struttura o anche solo una fibbia o una cucitura possono diventare fonte di ispirazione.

Amo la cultura e la passione per la materia prima, l’altissima professionalità di chi sa valorizzare il “colore non colore”, innovare le infinite sfumature dei beige, dei grigi e i colori caldi della terra.