SIKALINDI – Verafibradificod’india

Pubblicato il 27 aprile 2014 Di

In questa seconda edizione, Sikalindi punta su nuovi modelli capaci di suscitare emozioni e che portano la firma di Sandro Santantonio Design.
Entrambi salentini ma conosciutisi nella scorsa edizione, hanno da subito avuto molto da condividere come la passione per il grande artigianato italiano e la maestria del “fatto a mano”. Anni di ricerca dell’azienda e l’estro del designer, congiunti, hanno dato vita ad una molteplicità di modelli e tipologie di oggetti. L’obiettivo è stato quello di creare fascino ed esaltare il materiale ecologico della fibra di fico d’india, meritevole di innumerevoli premi e riconoscimenti, tra cui il Premio Oscar Green 2013 ed il Premio Sviluppo Sostenibile 2013.
La vera sfida è stata quella di plasmare un materiale così naturale e nobile in forge moderne e di grande impatto scenografico. La lavorazione della fibra a filo bordo unita alla verniciatura è prova della capacità tecnica di queste due
entità. L’accostamento del colore al materiale naturale diviene punto di forza della collezione stessa.
Ogni oggetto ha richiesto grande studio ed anche profonda conoscenza della terra salentina. I nomi stessi sono stati
scelti dal “griko”: lingua parlata tutt’oggi nelle terre leccesi, lingua capace di dare un indirizzo vero di Made in Italy.

Presso il Palazzo della Triennale di Milano saranno esposti i tavolini Kauri, le ciotole Cerasa e il vaso Kalami

Kauri ( trad.: granchio ) : Una collezione di tavolini dalla superfice in fibra di fico d’india. La collezione prevede forme
differenti: cerchio, quadrato, rettangolo e triangolo … ma … rigorosamente ammorbidite secondo natura. Disponibili in
misure e colori differenti. I piani sono montati su basamenti di diverse altezze oppure su gambe conificate.
Cerasa ( trad.: ciliegia ) : Una sequenza di ciotole semisferiche che si compenetrano a vicenda, creando un divertente
gioco visivo sulla tavola. La fibra è applicata all’interno ed i contenitori divengono così … tattili piaceri. Disponibili in
differenti misure e colori.
Kalami (trad.: canna ) : Vasi “esplosi e decostruiti” in fasce cromatiche alternate alla fibra. La forma conica enfatizza
l’effetto dinamico ed evidenzia gli angoli raffinati tipici della lavorazione . Disponibili in misure e colori differenti.
La mostra si inaugura Martedì 8 Aprile alla ore 19,00 e resterà aperta fino al 13 Aprile dalle 10,30 alle 22,00.