Snaidero porta la fibra di carbonio in cucina

Pubblicato il 15 novembre 2012 Di

Creatività e innovazione, emozione e rigore funzionale: Ola 20 di Snaidero, nei suoi vent’anni di storia, ha visto declinare gli aspetti più avanzati della ricerca scientifica e ingegneristica con la dimensione estetica di un prodotto come la cucina destinato ad accompagnare la vita di tutti i giorni.
All’esclusiva tecnologia della laccatura micalizzata per le superfici, oggi Snaidero aggiunge un altro importante risultato della propria ricerca sui materiali: l’introduzione della fibra di carbonio in cucina.
Questo materiale viene utilizzato da Snaidero per rivestire l’inconfondibile supporto di isole e penisole del progetto Ola20, stratificato e sagomato
artigianalmente per offrire un impatto quasi scultoreo alla cucina.La fibra di carbonio rappresenta un materiale composito di ultima generazione costituito da una struttura filiforme (tessuto) unita ad una matrice di carbonio. Una soluzione, quest’ultima, che garantisce al supporto di isole e penisole un’elevata resistenza meccanica e un’ottima resistenza alle variazioni di temperatura e agli attacchi di agenti chimici.
Il materiale è innovativo ed estremamente evoluto in quanto non ossida e non arrugginisce, non è tossico, non teme l’acqua ed è estremamente resistente. Il sistema di fabbricazione del supporto di Ola 20 in fibra di carbonio, rappresenta la massima espressione tecnologica, mutuata direttamente dalle applicazioni aereospaziali, e consente un ineguagliabile rapporto fra leggerezza e resistenza meccanica, unita ad un eccellente pregio estetico.
Ancora una volta Snaidero conferma la propria vocazione all’innovazione, sintesi di quella costante tensione del marchio verso la ricerca di soluzioni inedite, di qualità dei processi, dei materiali e dei dettagli, che sia in termini estetici che di capacità innovativa si traducono in un’esperienza dove il design si traduce in un concept di grande qualità progettuale ed industriale.