TERA PRESENTA GLI ORIGINALI ARREDI FACE 2 FACE AD ALTO TASSO DI SOCIALIZZAZIONE DISEGNATI DA WALKING CHAIR

Pubblicato il 26 agosto 2014 Di

Tera presenta le panche FACE 2 FACE, un arredo outdoor ad alto tasso di socializzazione. Si compongono di una panca e di un banco-bar con ripiani per riporre l’occorrente per creare i cocktail dell’estate. Prodotte in polietilene, sono la soluzione ideale per allestire gli esterni di bar, stabilimenti balneari e locali con aree esterne in quanto leggeri, resistenti agli urti e agli agenti atmosferici, inalterabili nel colore, facili da lavare senza uso di detersivi, ecologici, atossici e riciclabili.
Le panche FACE 2 FACE sono state disegnate per Tera dallo studio austriaco Walking Chair fondato dai due designer Fidel Peugeot e Karl Emilio Pircher nel 2003, che in breve tempo si è affermato come un laboratorio di idee non convenzionali progettate per brand internazionali.

ph_Tera_Face2Face_2

Volto ad assolvere le esigenze del mondo del design e progetto di interni ed esterni, dove le materie plastiche e le lavorazioni assimilabili sono protagoniste, Tera come nel caso della collaborazione con Walking Chair si pone come un partner per il progettista, in grado di collaborare nella risoluzione dei problemi di realizzazione dei diversi manufatti. Dallo schizzo al prodotto finito attraverso il know-how di un’azienda che lavora dagli anni ’60 un materiale moderno come il polietilene con una propensione inguaribile verso il disegno industriale.

 

Punto di forza dell’azienda è essere parte del Gruppo Margraf, che con le sue aziende opera in vari settori, tra cui l’ingegnerizzazione e la costruzione degli stampi, con metodi che consentono la realizzazione di prototipi, modelli in scala e prodotti su misura, un asset in grado di potenziare l’offerta dedicata ad architetti e designer.

 

Il progetto Tera mette a sistema la libertà d’espressione con le potenzialità trasversali e industriali del Gruppo e si propone come piattaforma di ricerca per lo sviluppo di progetti innovativi che siano per intero Made in Italy e senza interventi esterni. Ideazione, ingegnerizzazione, sviluppo, creazione e produzione sono infatti tutti svolti all’interno del medesimo territorio produttivo. Un audace progetto di innovazione e ricerca tutto orgogliosamente italiano, pulsante di scommessa sulla propria qualità e sul proprio stile adogmatico alla ricerca di idee per domani. Da rendere opere, oggi.