The Alchemists”: Singapore Design – La Triennale di Milano

Pubblicato il 2 maggio 2015 Di

15 nuovi talenti da Singapore esplorano la magia del design attraverso lo specchio di una nuova alchimia: una selezione di strumenti e oggetti ispirati dal processo alchemico di trasformazione di materiali quali il piombo in oro. Il titolo della mostra “The Alchemists” è un’esplicita cenno al movimento italiano degli anni ’70 Studio Alchimia, all’interno del quale i pezzi di design sperimentale si esplicano in un linguaggio formale e creativo che ha sfidato lo status quo. Fu un movimento di design radicale che ampliò i confini del design e cambiò lo scenario di progettazione globale per il futuro. Il titolo ha anche lo scopo di trasmettere un elemento apparentemente magico, o un ruolo, che esiste nell’atto di disegnare o di creare. L’alchimista d’altri tempi dedicò la sua vita alla trasformazione dei materiali, dall’ordinario al prezioso, più comunemente dal metallo all’oro. Il punto di partenza per il progetto “The Alchemists” fu “il designer come alchimista: che cosa può essere progettato applicando il processo di trasformazione?” “The Alchemists” è curato dallo scrittore, editore e designer italiano Stefano Casciani e co-curata dal designer Patrick Chia che è anche il direttore fondatore del Singapore’s Design Incubation Centre. Una nuova generazione di designer di Singapore ha intrapreso una ricerca creativa attraverso il design sul linguaggio, le mitologie, e le filosofie di trasformazione della materia. “Diversi materiali e tecniche sono state esplorate, dalla sinterizzazione al laser del nylon alla resina colata, dalla colorazione della ceramica alla stampa di tessuti acrilici. L’intento della mostra non è tuttavia solo quello di mostrare sorprendenti tecnologie di produzione, ma anche quello di sviluppare un atteggiamento più contemporaneo nella progettazione nel contesto globale”, ha dichiarato Casciani, curatore itlaliano della mostra. “Selezionando designer che variano per età ed esperienza, la mostra offre una riflessione sullo stato attuale del design dalla prospettiva di Singapore. E, cosa ancora più importante, questo progetto spera di servire come punto di partenza per un maggiore dialogo e una maggiore collaborazione tra questo gruppo di progettisti e per le future generazioni di designer”, commenta Chia. La mostra “The Alchemists” è il risultato di una serie di lecture e workshop. I prototipi di design saranno esposti per 6 giorni alla Triennale di Milano. Il progetto è organizzato da Industry+ con il supporto del DesignSingapore Council.