“The Future Shop of Cappellini”

Pubblicato il 2 luglio 2013 Di

Martedì 2 luglio lo showroom Cappellini ospita i progetti di Tesi sviluppati dagli studenti di Product e Interior Design di IED Milano, con la supervisione dell’arch. Giulio Cappellini.
“The Future Shop of Cappellini” è la sfida lanciata lo scorso ottobre a 30 giovani designer all’inizio del loro ultimo anno di corso. Tenendo conto della cultura dei prodotti Cappellini e della loro varietà, agli studenti è stato chiesto di studiare un linguaggio di presentazione della nuova collezione e di pensare ad un allestimento con un forte contenuto funzionale ed estetico. Un insieme di elementi che di volta in volta, con combinazioni diversificate, permetta di creare ambienti raffinati e sorprendenti vetrine. Un sistema espositivo versatile che fornisca tutti i riferimenti per organizzare aree dedicate all’azienda, che si tratti di showroom monomarca o di corner all’interno di showroom multibrand.Il percorso progettuale si è sviluppato attraverso il confronto con Giulio Cappellini, nella fase intermedia, al quale gli studenti hanno potuto illustrare le proprie proposte e capire quali aspetti delle loro idee sviluppare, modificare o raffinare. Si è poi concretizzato, durante l’anno accademico, con il supporto di Alfonso Arosio – designer d’interni e docente IED – e dei coordinatori IED.
Il 5 giugno, gli studenti hanno presentato i loro lavori ad una commissione composta da Giulio Cappellini – Art Director Cappellini, Andrea Castelli – Visual Market Manager Cappellini, Arch. Alfonso Arosio – Docente tesi IED, Silvia Roth – Coordinatrice tesi IED, Gisella Alfieri Sabattini –
Assistente tesi IED, Arch. Caterina Malinconico – Coordinatrice alla didattica corsi triennali Interior Design IED, Arch. Alfonso Gasperini – Supervisor tesi IED – Alexandra van der Sande – Designer, Davide Angeli – Designer, Elia Mangia – Designer, Massimo Gianquitto – Architetto, Massimo
Reccanello – Architetto, Matteo Cupella – Designer.
Gli 8 progetti selezionati da Giulio Cappellini per essere esposti in showroom il 2 luglio sono modelli di allestimento dalla forte identità: sistemi espositivi versatili che funzionalmente ed esteticamente incorniciano ed esaltano le diverse tipologie del prodotto.
“La progettazione con Cappellini è stata per i nostri studenti un’occasione per poter collaborare con un’azienda leader e all’avanguardia nella ricerca e nella sperimentazione”, commenta Alessandro Chiarato – Direttore IED Design Milano. “Per il secondo anno Cappellini ha deciso di collaborare con la Scuola di Design per sviluppare un progetto di vision strategica sullo showroom dei prossimi anni. Il progetto si è rivelato estremamente complesso, in quanto Cappellini, già oggi, rappresenta l’eccellenza nel racconto del prodotto all’interno del punto vendita. Durante la discussione dei progetti, Giulio Cappellini ha sottolineato come, per un’azienda, sia fondamentale saper narrare il prodotto, che è solo la parte tangibile di un processo aziendale che prevede la ricerca di nuovi linguaggi, l’individuazione di nuovi scenari di comportamento da parte dei consumatori e una ricerca tecnologica che li possa interpretare”.

“La collaborazione con IED è stata particolarmente interessante quest’anno perché ci ha consentito di raccogliere spunti e stimoli di una visione incontaminata dell’azienda. Una vera e propria radiografia di Cappellini che ha portato a risultati più che soddisfacenti”. Afferma l’Art Director
dell’azienda Giulio Cappellini.