WEREALIZE

Pubblicato il 7 settembre 2013 Di

Avete un’innovazione nel cassetto ma non i soldi per realizzarla? La soluzione si chiama Werealize.it, la piattaforma di crowdfunding nata per ‘dare gambe’ a designer e artigiani digitali. Il sistema funziona completamente on line e non ha costi d’ingresso: chi vuole propone un’idea e chiede finanziamenti per realizzarla; chi decide di contribuire riceverà in cambio un esemplare del nuovo prodotto, magari personalizzata.

L’idea è venuta a Paolo Franceschini e Claudio Della Moglie. Il primo, esperto in fund raising, lavora da oltre 13 anni per aiutare le aziende a finanziare i propri progetti e ha collaborato con grandi imprese, centri di ricerca nazionali ed internazionali, start-up high-tech. Il secondo, esperto nello sviluppo di architetture web distribuite e di ambienti social, ha collaborato all’avvio e sviluppo della piattaforma.

I designer e gli artigiani digitali (i cosiddetti maker) pubblicando la propria idea su Werealize possono creare il proprio profilo personale o aziendale, contattare altri designer o makers, per attivare collaborazioni o chiedere supporto, e soprattutto richiedere un contributo alla community per poter realizzare una prima serie del prodotto, che può già essere stato presentato ma non deve essere stato ancora commercializzato.

 Il costo? Scatta solo se si raggiunge l’obiettivo ed è pari al 5-7% degli incassi, in base alla durata della campagna, e ai costi di transazione del gateway di pagamento. Chi propone il progetto si impegna anche a ‘ricompensare’ i donatori con una copia del prodotto che hanno aiutato a realizzare. La proprietà intellettuale rimane interamente di chi li ha proposti.

La piattaforma di crowdfunding è al momento accessibile in versione beta: è già possibile richiedere l’iscrizione – rigorosamente on line – e inviare al team di werealize.it i propri progetti, che saranno a breve visibili. Per qualsiasi informazione: www.werealize.it – www.facebook.com/werealize.it – twitter.com/werealize – info@werealize.it