Letti: i nuovi modelli da non perdere.

Pubblicato il Di in News

Dormire bene è fondamentale. I requisiti per farlo in modo sano sono legati non solo alle buone pratiche ( come avere una postura corretta e sostenuta, evitare nelle ore prima di coricarsi, di impegnarsi in attività che risultano particolarmente coinvolgenti sul piano mentale o emotivo,  evitare pasti pesanti e abbondanti, ma concedersi piuttosto un bagno caldo), ma anche all’ambiente in cui si vive. Infatti star bene in un bell’ambiente organizzato è molto importante.

La stanza da letto deve essere rilassante, quindi meglio evitare le tinte vivaci sulle pareti e scegliere colori neutri e naturali o le tonalità del blu e del verde, che rilassano e conciliano il sonno. La stanza da letto deve essere buia e silenziosa, con una temperatura compresa tra 16 e 18 gradi, e un’umidità compresa tra il 50 e il 60%. La testata del letto va preferibilmente rivolta a nord, nord-est e non va appoggiata ad una parete esterna, perché potrebbe trasmettere freddo ed umidità. Il ricambio d’aria è importante, il locale va arieggiato almeno mattino e sera.

Detto questo, è molto importante anche scegliere un buon letto per il riposo e che sia anche un bel letto!

Ecco quindi una selezione di 10 letti design scelto tra gli ultimi mesi dello del momento. Scegliete voi il vostro preferito…

In tema di letti, al Salone del Mobile 2019 abbiamo visto tante proposte in particolare da Gebrüder Thonet Vienna GmbH, sono state presentate per la prima volta in collezione, tre nuovi modelli di testiere: OttoW, Yvette e Rue.

La testiera OTTOW è il progetto firmato da Storagemilano, studio di architettura e design fondato da Barbara Ghidoni, Marco Donati e Michele Pasini. Si presenta con struttura in legno di faggio curvato a sezione quadra in due finiture, laccato nero o naturale. Intrigante nell’accezione contemporanea di uno spartito decorativo d’impronta classica, OTTOW crea sulla parete un effetto boiserie che si distingue per il mix dei materiali: gli inserti laterali in paglia di Vienna fanno da cornice all’elemento centrale in legno forato ( anche in versione imbottita) con dettagli in ottone per la struttura laccata nera e in rame per quella in legno naturale. YVETTE è il progetto  di Chiara Andreatti, liberamente ispirato alle forme decorative della Belle Époque. YVETTE si distingue per i profili curvati in legno laccato nero e in tubolare di metallo nero che disegnano sulla parete una delicata armonia di pieni e vuoti. Il pannello centrale imbottito, conferisce morbidezza al progetto in contrapposizione al decoro rotondo in paglia di Vienna, archetipo del marchio.

La testiera RUE è la proposta che porta la firma dei GamFratesi. Con le sue forme arrotondate, e doppia profondità dei volumi, crea  sulla parete un equilibrato gioco di sovrapposizioni. Con struttura in legno di faggio curvato, è proposta in due versioni: nella prima l’inserto in paglia di Vienna, viene doppiato dal morbido elemento superiore imbottito; nella seconda la paglia di Vienna definisce l’inserto ellittico interno che si innesta sulla cornice cava esterna.

Byron è invece una delle ultime novità di Porro, è il letto firmato da Piero Lissoni. Caratteristica è la testata in ciliegio white che si spezza a creare un basamento su cui poggiano un sommier imbottito e due ampi cuscini in piuma rivestiti in tessuto. Una dolcezza visiva, ampliata dalla panca morbida in capitonné, a cui fanno da contrappunto la coppia di portaoggetti girevoli e il bordo della testata in metallo, che trasmettono un’autenticità dal sapore antico.

Sempre in occasione del Salone del Mobile, per la camera da letto Twils ha presentato DE-LIGHT il nuovo progetto di LUDOVICA+ROBERTO PALOMBA con Matteo Bollati e Stefano Contini. Si tratta di un letto dalle proporzioni generose sottolineate dalla testiera oversize, una morbida quinta che oltrepassa i bordi del giroletto. La leggera angolatura, sottolineata da un’ampia cucitura orizzontale a vista, dona carattere e lascia presagire il comfort. Un design fatto di pochi tratti decisi, definiti e personalizzanti.

Anche Hästens, l’ azienda svedese produttrice di letti di alta gamma, ha presentato a Milano durante la Design Week la sua ultima collezione realizzata con la designer inglese Ilse Crawford.

Si tratta della collezione “Being” progettata per essere complementare ai lussuosi letti di Hästens realizzati a mano, per migliorare e agevolare il riposo. Il pezzo forte della collezione è la testiera del letto, imbottita con tessuto di canapa naturale. Piacevole al tatto e leggermente inclinata, la testiera dona una seduta confortevole, per trascorrere al meglio le mattinate pigre a letto.

Accompagna la testiera una gonnellina da letto in canapa con pieghe angolari e cuciture in evidenza, che con la sua estetica pulita e naturale accompagna perfettamente i letti di Hästens.

Tra le novità dell’anno anche i nuovi letti di Novamobili presentati in anteprima a IMM COLOGNE 2019. Si tratta del letto Velvet di Matteo Zorzenoni e Rain del duo creativo Zanellato/Bortotto .

Avvolgente, sospeso e slim è invece il letto Freely di Angeletti/Ruzza per  My home collection.

Nuove proposte dell’anno in tema letto sono trovano anche da Saba. Tra queste si distingue il letto Pixel, un letto morbido a tutti gli effetti. Accogliente al tatto grazie alla generosa imbottitura della cornice in tessuto accoppiato a una ovatta di forte spessore e piacevole alla vista grazie ai suo angoli arrotondati. Il giroletto e la testiera sono caratterizzati dalla particolare cucitura trapuntata che ricorda l’omonimo divano.