LAPSO di Antoine Lesur & Marc Venot per Sancal

Pubblicato il Di in News

Ripensare lo spazio da vivere e come viverlo è stato un tema ampiamente dibattuto in questi ultimi mesi (ed ancora ampiamente aperto). Il progetto Lapso di Antoine Lesur & Marc Venot per Sancal ci è parso fin da subito una interessante interpretazione di questa questione. Per questo Lapso è tra i prodotti Select by Arredativo MUSTHAVE 2021.

Un mobile imbottito da fissare a parete come un’opera d’arte ma ancora prima una sorta di cabina in tessuto che definisce lo spazio dentro lo spazio. Il progetto  di Lesur & Venot era stato premiato nel 2014 con l’Hermès Award for the Best Author Design, ma solo nel 2020 Sancal ha salvato questo progetto unico per inserirlo tra i nuovi  prodotti della sua collezione Museo.

Lapso è la proposta ideale per spazi pubblici affollati, consente alle persone di rilassarsi e prendersi un momento di privacy.‎ “Come un’alcova privata che offre rifugio per un momento di tranquillità”, spiega Marc Venot.

Quando non vissuto Lapso si presenta come un’opera d’arte, una composizione colorata e dinamica. La forma riflette il suono alla persona che effettua una chiamata, inducendola ad abbassare la voce in modo naturale, mentre il rivestimento imbottito aiuta a smorzare il riverbero della stanza.

Non solo. Questa creazione imbottita contribuisce anche a migliorare l’acustica degli spazi grazie ai suoi pannelli imbottiti ricurvi. La verticalità di Lapso aggiunge un’altra caratteristica unica, un nuovo tipo di comfort per una breve pausa in ambienti frenetici, durante un viaggio o per riflettere tranquillamente in mezzo a un ufficio.

 

Come fosse il segnale di “non disturbare”, Lapso comunica che “sei in parentesi”.

L’ampia gamma di tessuti con proprietà acustiche può essere liberamente combinata con 5 colori di rete, anche se gli abbinamenti curati dai designer sono consigliati.

Si comprende facilmente che Lapso è nato per essere usato negli spazi pubblici come locali, coworking o uffici ma puoi usarlo anche in un ambiente domestico. 

Lapso parte della collezione 2020 di Sancal

Laspso fa parte della collezione Museo di Sancal ispirata al mondo dell’arte. Nel corso dell’anno il brand ha deciso di mostrare al pubblico i suoi prodotti come se fossero pezzi da museo.

Ma come dichiara Elena Castaño-López: “I nostri mobili non sono opere d’arte, ammiriamo e rispettiamo troppo gli artisti per dirlo, ma li trattiamo come se lo fossero”. La collezione Museo è quindi solo un esercizio di riflessione sul lavoro creativo, non significa affatto che i nuovi progetti di Sancal siano arte, poiché arte e design sono concetti molto vicini tra loro.

“Dopo anni di esperienza di lavoro con illustratori e creativi, Elena ed io siamo d’accordo che designer, interior designer e architetti e la loro passione con cui intraprendono ogni nuovo progetto è simile a qualsiasi altro artista. Allo stesso modo si sentono legati al loro lavoro ”chiarisce Esther Castaño-López.

Come nella maggior parte dei musei, la nuova collezione di Sancal comprende pittura e scultura con l’obiettivo di farci riflettere su questioni controverse come le donne nell’arte o il rapporto tra il vuoto e la materia. Con Museo sono state presentate diverse mostre. La mostra permanente comprende i 10 nuovi prodotti, compreso Lapso. La sezione monografica comprendeva “Void Maters” e la mostra temporanea Mujeres x Mujeres .

Riguardo Antoine Lesur e Marc Venot

Antoine Lesur e Marc Venot sono due designer indipendenti attivi a Parigi. 

Antoine Lesur si è laureato all’Ecole Boulle nel 2002 e dopo dieci anni di esperienza di  in agenzie design Lesur ha creato il suo studio di design nel 2012. Sensibile e tecnico, il suo lavoro esplora molteplici aspetti del design realizzando prodotti, mobili e progetti d’interni, con l’obiettivo di portare innovazione.

Marc Venot, dopo la laurea in Matematica e Fisica presso l’Università Jussieu di Parigi, ha studiato design industriale presso l’École Nationale Supérieure de Création Industrielle (ENSCI / Les Ateliers – Parigi). Affascinato da come vengono realizzati gli oggetti e da come funzionano, utilizza la sua conoscenza di entrambe le discipline nello sviluppo tecnico dei suoi progetti.