Allèstiti: i vincitori

Pubblicato il 22 dicembre 2012 Di

Sono stati decretati i vincitori del Concorso di idee per allestimenti “Alléstiti” che si è svolto dal 14 al 16 dicembre 2012 ad Alcamo, in provincia di Trapani, negli spazi esterni dell’Ex Collegio dei Gesuiti. I partecipanti si sono sfidati nell’ elaborazione di proposte progettuali tese ad ideare stand espositivi per aziende vinicole.
Progetti provenienti dall’Italia, dalla Spagna, dalla Francia e dalla Slovacchia: tutti in mostra in questi giorni.
Due le categorie e i premi in denaro per il concorso: 1.500,00 euro per i professionisti e 1.000,00 euro per gli studenti, più menzioni per i progetti di particolare interesse.
I vincitori nella categoria professionisti con un ex aequo sono stati gli architetti dello Studio ATA di Torino(TO) e gli architetti Gregorio Indelicato e Mario Cottone di Sciacca(AG).
I vincitori nella categoria studenti il gruppo composto da Ermes Povoledo, Tommaso Iaiza, Daniel Piccinin, Giorgia Liut di Trieste(TS).


Menzioni particolari per la categoria professionisti sono andate a Francesco Adorni e Andrea Filippo Torri di Milano, Angelo Marzella e Pietro Francesco Marengo di Bitonto (BA).
Menzioni anche per la categoria studenti: Carlo Roccafiorita di Mazara Del Vallo (TP), Salvatore Fullone e Anthony Morreale di Collesano (PA).
Un ricco calendario di eventi collaterali ha animato il weekend con la presenza dei cantautori Ivan Segreto Trio e Nordgarden W/BAND, che hanno richiamato appassionati del mondo della musica. Degustazioni di vini di alta qualità con la partecipazione delle aziende partner. Per i creativi, designer, architetti, ingegneri, i workshop formativi tenuti da esperti del settore hanno riscosso un bel successo. 

“Allèstiti è stato un contenitore di esperienze artistiche e professionali con l’obiettivo di far diventare Alcamo la protagonista. Siamo soddisfatti che il nostro impegno sia stato premiato dalla partecipazione di numerosi progetti provenienti da tutta Italia ma anche da paesi europei. L’auspicio è che questa esperienza possa ripetersi negli anni diventando un appuntamento fisso” dichiara l’Avv. Domenico Surdi, Presidente dell’ Associazione Koinè.