Antico vs moderno: il contrasto che fa design

Pubblicato il 7 febbraio 2015 Di

Grassi Pietre (Vi) si è occupata della ristrutturazione di un rudere, oggi divenuto una splendida villa capace di fondere il gusto dell’antico con il più moderno design.

la3

Gli interventi sono stati molti e importanti, sia da un punto di vista strutturale che distributivo. Sono stati apportati cambiamenti radicali alla struttura originale, fra questi la realizzazione di grandi vetrate al piano terra. Lo scopo era quello di rendere gli ambienti particolarmente luminosi e di permettere un maggiore contatto con la natura circostante. Grassi Pietre ha curato tutte le fasi del cantiere: dal rilievo iniziale alla progettazione esecutiva delle strutture, dalla fornitura dei materiali alla posa in opera. L’intero impianto progettuale si è sviluppato dall’idea della scala, regina incontrastata di tutta l’abitazione. Si tratta di uno scalone a vista che collega il pian terreno e il primo piano. I gradini, a sbalzo, sono stati realizzati in marmo San Pietro a finitura lucida.

lav2

Questa tipologia di marmo viene dalla Croazia ed è stato scelto perché molto simile alla pietra bianca di Vicenza, ma più compatto, perciò particolarmente adatto a una scala di questo tipo.Evidente da subito il contrasto antico-moderno proposto da Grassi Pietre e approvato di buon grado dal committente: la struttura della scala a sbalzo si innesta infatti in una muratura molto grezza fatta in sassi a spacco con faccia a vista.Tutti gli elementi marmorei sono stati armati internamente con delle barre in acciaio inox AISI 304, fissate con resina epossidica. In questo modo i gradini resistono meglio anche alla flessione. La scala è collocata in un ambiente centrale della casa. Per rientrare nei parametri di coibentazione termica (la casa è in classe A), il muro è stato realizzato in più strati: 18 cm di muro in sasso, 15 cm di coibentazione termica, 25 cm di muro portante, altri 18 cm in sasso, per uno spessore totale di circa 76 cm. L’intervento è durato più di 2 anni. Le scale a sbalzo sono strutture molto particolari che, nei restauri, necessitano di una speciale logistica. Nel caso specifico sono stati posati prima i pianerottoli e in seguito sono state murate delle scatole di acciaio inox entro le quali sono stati infine fissati i gradini.