Arredare il bagno quando gli spazi sono ridotti

Pubblicato il 20 aprile 2018 Di

Negli anni il concetto di casa è  molto cambiato e sono  diversi i fattori che hanno contribuito a questo cambiamento, di cui una delle conseguenze è stato il proliferare di case piccole. Con la riduzione delle metrature abbiamo assistito al progressivo sviluppo di nuove modi  di integrazione delle funzioni fondamentali dei vari spazi di casa. Tra le questioni fondamentali di cui si deve tenere conto quando la casa è piccola è la scelta dell’arredo che deve essere appropriata al fine di mantenere gli ambienti pratici e confortevoli. Questo aspetto riguarda un po’ tutte le stanze di casa, ma presenta problematiche particolari soprattutto per quello che concerne  cucine e nelle stanze da bagno.

Photo by byHuyen on Unsplash

Photo by byHuyen on Unsplash

La cucina e il bagno hanno come comune denominatore, il fatto di richiedere la presenza  di elementi indispensabili, che inevitabilmente hanno un ingombro minimo. Anche per questo è opportuno trovare un modo valido per assemblare gli elementi oltre a prevedere spazi vuoti per sistemare  tutti gli oggetti personali .

Solitamente in bagno, gli elettrodomestici e  le attrezzature, hanno misure standard e raramente viene richiesto di realizzarli su misura, anche se è sempre possibile ricorrere a soluzioni di questo tipo  per esigenze particolari.

Un’altro aspetto che riguarda l’ambiente bagno  è la mobilità che per la stanza da bagno è una questione complicata da gestire proprio perché come abbiamo detto  le attrezzature sono progettate in una sequenza particolare e modificarla può risultare laborioso e difficile.

Studiare i dettagli diventa fondamentale, ad esempio si possono trovare soluzioni per disporre mobili contenitore e altri arredi sollevati  da terra evitando troppi elementi altrimenti che potrebbero limitare i passaggi.

In bagno presenta funzioni fondamentali vengono svolte da componenti come doccia o vasca, water, lavabo e bidet . Tutti questi elementi sono essenziali e necessitano di una collocazione precisa e una distanza minima gli uni dagli altri. Questione progettuale che incide sullo spazio disponibile per altri componenti e attrezzature. Negli spazi ridotti come i monolocali ad esempio si può pensare di recuperare spazio collocando un mobile sotto il lavabo e ricavare un vano per riporre il necessario. Oppure un’altra soluzione pratica molto diffusa consiste nel collocare sopra il lavabo una struttura che comprende anche lo specchio illuminato da la lampadine per integrare meglio l’illuminazione della stanza.

Anche i pensili sono una soluzione molto utile  perché non ostacola la mobilità nel bagno.

 

Questione sempre aperta in tema di arredo bagno è se optare per doccia o vasca. In caso di spazi ridotti, se potete scegliere gli elementi di base è meglio optare per l’installazione di un piatto doccia, perché ovviamente una vasca  di dimensioni standard occupa il doppio dello spazio.

Recuperato lo spazio l’area restante potrà essere impiegata per inserire armadietti alti e stretti in cui riporre asciugamani e prodotti da bagno. E se questi non fossero sufficienti, potete sempre optare per le mensole una risorsa di notevole praticità anche in bagno.

A muro si possono installare  elementi come il portasapone, il porta asciugamani o gli appendi abiti. Non ultimi gli scaldasalviette  che sono sempre più presenti nel bagno moderno. Una soluzione  d’arredo e di design che consente di rendere caldo e confortevole il bagno oltre a svolgere la funzione di porta asciugamani.