Aspettando Designjunction: dal 21 al 24 settembre a Londra

Pubblicato il 31 luglio 2017 Di

Al via  il prossimo 21 settembre, la settima edizione  di Designjunction uno degli appuntamenti principali che si svolgono a Londra nei giorni del London Design Festival. L’evento visitabile fino al 24 settembre prenderà forma  nel quartiere di King’s Cross .

The opening event of Design Junction at King’s Cross

Dopo il successo dell’edizione 2016, che ha accolto 27.000 visitatori quest’anno Designjunction, sarà presente con nuove iniziative pop up e installazioniin cinque luoghi chiave ognuno con le sue specificità. La piazza centrale di Granary dove ci sarà la registrazione  dei visitatori, sarà la cornice per le installazioni, Cubitt House  la location dedicata a prodotti di illuminazione e arredi, Cubitt Park  il luogo destinato a esporre designer e materiali emergenti, The Crossing ancora uno spazio dedicato alle installazioni e progetti di partnership e The Canopy  l’area  destinato ai pop – up retail.

Granary Square ospiterà una serie di iniziative, nate in collaborazione con Renault UK ,tra cui l’esposizione dei lavori  che gli studenti del Central Saint Martins’ MA  Industrial Design  stanno sviluppando con la casa automobilistica.

Sempre in quest’area la Turkishceramics, creerà un’installazione nella zona della fontana centrale di Granary Square. Un allestimento suggestivo, in cui a fare da protagonisti saranno 30 produttori di ceramica. L’artista selezionato, Adam Nathaniel Furman presenterà  l’opera dal titolo ‘Gateways’, una serie di Cancelli colorati con piastrelle che invitano i visitatori a fare un viaggio attraverso la ricca storia della ceramica. Le quattro porte sono alte quattro metri di altezza, ognuna delle quali comprende diverse storie tra cui: The Classic Gate, The Timber Gate, The Retro Gate e The Metro Gate

Cubitt House e Cubitt Park saranno le location dove verranno esposti i prodotti di celebri brand di design internazionali come  Lammhults, Design House Stockholm, Friends and Founders, Fredericia, Icons of Denmark alongside Channels, LSA, Decode, Another Country and Very Good & Proper.

Particolarmente interessate la presenza di una sezione dedicata interamente all’illuminazione decorativa: Lightjunction.  Qui alcuni dei principali brand del settore saranno al centro della scena: Artemide, DCW, FontanaArte, Marset, Northern Lighting, Örsjö e Slamp.

The Material Collective è invece la vetrina  che esplorerà i materiali di oggi e del futuro. 

 

The Crossing invece ospiterà installazioni di Corian, Kirkby Design e Blackbody.

L’edizione di quest’anno di Designjunction introduce anche un nuova collaborazione, quella con il marchio di orologi Rado occasione per lanciare la prima edizione britannica del concorso di design Rado Star Prize.

Il contest è destinato ai giovani designer britannici che lavorano in interior design, design industriale e tecnologico. I progetti verranno esposti e la cerimonia di premiazione ci sarà il 21 settembre.

Il tema del Premio Rado Star UK è Design meets Time ossia una ricerca di progetti innovativi e concept per  prodotti senza tempo. I candidati possono presentare i loro progetti online su radostarprize.rado.com/uk. Il concorso è aperto a studenti dell’ultimo anno del corso di studi in design e ai  designer emergenti che ancora non lavorano professionalmente.

Infine Canopy sarà un luogo dove nei un pop-up store si potranno scoprire brand  emergenti, marchi di design, accessori di moda, tecnologici, ecc… Tra questi  Areaware (Under Stone Marketing), Moxon, One We Made Earlier, Tom Pigeon, Sarah Straussberg, Oggetto and Dashel.

 

 

Quest’anno ci sarà spazio anche per  dei talk, che si svolgeranno presso The Office Group  in King’s Cross. Lo  spazio, progettato da Wells Mackereth e da Studio Downie Architects, accoglierà  discussioni, dibattiti, incontri in cui approfondire vari temi riguardanti il design del XXI secolo.

 

 

Segnatevi tutti gli appuntamenti in agenda perchè dal 21  settembre Designjunction vi attende!