AXOR DURINIQUINDICI: I NUMERI DEL PRIMO ANNO

Pubblicato il 4 dicembre 2014 Di

Axor Duriniquindici, il primo showroom italiano disegnato per AXOR dall’architetto Ferruccio Laviani (dopo quello di New York, al 29 della 9th Ave), compie un anno.

Nel cuore milanese del design, in Via Durini 15, il marchio della storica azienda tedesca Hansgrohe divide con Porro dalla fine di ottobre 2013 un grande spazio con 5 vetrine occupandone la parte inferiore. “Una sinergia che finora si è dimostrata vincente” spiega Maurizio Lunardi, Direttore Generale Hansgrohe Italia “Una parte dello showroom è infatti dedicata all’allestimento di progetti bagno alternativi, fluidamente collegati al living. Ispirazioni per chi voglia rinnovare la casa, o per chi stia progettando un nuovo hotel“.

Periodicamente vengono dunque proposti due progetti come quelli da poco allestiti con la collezione Axor Massaud del francese Jean Marie Massaud (nell’immagine) e la nuova linea Axor Citterio E che Antonio Citterio ha presentato a fine Settembre. Oltre alle ‘ispirazioni’ progettuali Axor Duriniquindici è pensato come laboratorio in cui fare esperienza diretta della qualità tecnologica di rubinetteria e docce, cuore delle collezioni di design Axor. Ogni prodotto può infatti essere messo in funzione, maneggiato e testato facilmente da architetti e utenti. Sono già oltre 4.000 i professionistiche nei primi 250 giorni di apertura hanno potuto prendere visione di questo ‘catalogo tangibile’ e conoscere da vicino la gamma AXOR che -grazie al supporto di alcune fra le star del design internazionale*- offre veri e propri strumenti di progettazione per l’ambiente bagno più originale e personalizzato.