BACCARAT A NEW YORK

Pubblicato il 20 febbraio 2015 Di

Nel 1948, Baccarat parte alla conquista dell’America e apre la sua prima boutique a New York, sulla 57esima strada. In vetrina campeggia un astro di cristallo: l’Horloge Soleil di Georges Chevalier. Quel pezzo d’eccezione seduce Arthur Miller, che lo sceglie per decorare l’appartamento di Manhattan dove vive con la moglie, la celeberrima Marilyn Monroe. Da allora, Baccarat non ha smesso di crescere negli Stati Uniti, fino a rappresentare l’incarnazione dell’art de vivre alla francese.

In una costante ricerca di perfezione formale, Baccarat ha saputo coniugare l’intemporalità delle sue creazioni e la modernità del design, trovando il suo posto nell’eclettico contesto newyorchese. Ancora oggi, la sua storia e la sua personalità permettono a Baccarat di inscriversi con naturalezza nel paesaggio urbano della Grande Mela. Nel 2015, nel cuore di Manhattan, proprio di fronte al MoMA, un grattacielo di nuova costruzione ospiterà il primo “Baccarat Hotel & Residences” al mondo.

Per celebrare questa inaugurazione leggendaria, la Maison Baccarat si trasforma e invita al viaggio attraverso una scenografia dedicata a New York, luogo di tutte le culture, potente mix d’eleganza e anticonformismo, di classicismo e modernismo. Le collezioni “icona” si sposano con le nuove creazioni in una moltitudine di nuances adatte a tutte le ispirazioni, a tutti i gusti e a tutte le occasioni.