Caldaie a condensazione: dall’acquisto alla manutenzione

Pubblicato il 8 maggio 2018 Di

Negli ultimi tempi vi abbiamo parlato molto di caldaie a condensazione, un argomento importante sul quale è bene tenersi sempre aggiornati. Per questo abbiamo deciso di farvi un breve riassunto di tutto quello che c’è da sapere sulle caldaie a condensazione.

 

Informarsi sull’argomento è importante, sia che si tratti di acquistare una nuova caldaia, sia che si tratti delle procedure di manutenzioni di un impianto già installato .
La prima cosa da tenere presente (e della quale abbiamo già parlato in passato riguarda) è che dal 26 settembre 2015 con la direttiva Europea 2005/32/CE, denominata “Eco-Design“ non vengono più prodotte caldaie non a condensazione. Con le caldaie a condensazione si hanno prodotti ad alta efficienza, tecnologicamente più avanzati rispetto al passato, con prestazioni migliori, basse emissioni inquinanti e si ha un rendimento costante con conseguente risparmio energetico e minori costi di gestione.
Inoltre si possono impostare tutti i parametri in funzione delle reali necessità, con un notevole risparmio in bolletta.
L’altra questione di cui tenere conto riguarda la manutenzione della caldaia. I controlli periodici sono fondamentali per garantire la sicurezza dell’impianto, la riduzione dell’inquinamento e il risparmio energetico.
La questione relativa alla manutenzione e il funzionamento degli impianti di riscaldamento delle abitazioni è disciplinata dal DPR n. 74 del 2013.
Il testo parla di manutenzione dell’impianto e di controllo del rendimento energetico come due operazioni diverse e distinte con tempistiche che non coincidono, ma che sono entrambe obbligatorie.
Per la manutenzione ordinaria il DPR n. 74 del 2013 rimanda alle istruzioni tecniche indicate all’interno delle le istruzioni d’uso dell’impianto. In linea generale comunque la manutenzione della caldaia viene suggerita almeno ogni anno . L’intervento di manutenzione della caldaia deve essere fatta sempre da un tecnico qualificato.
Il controllo di efficienza è importante per la riduzione delle emissioni inquinanti che rende la caldaia più efficiente ottimizzando il funzionamento, il rendimento termico e riducendo i costi. Per il controllo dell’efficienza energetica, il controllo dei fumi della caldaia e il rendimento di combustione le periodicità è indicata per legge. L’allegato A del n.74 del 2013 infatti parla di controlli annuali e quadriennali. Spesso varia da regione a regione, anche se molte hanno uniformato i calendari alle disposizioni nazionali, altre hanno legiferato in maniera autonoma, è bene quindi informarsi.
Diverso è il discorso che riguarda i controlli di manutenzione obbligatori, a garanzia della sicurezza dell’impianto. Tali interventi si basano sulla pulizia annuale prevenire i guasti e malfunzionamenti.
Concluse le operazioni di controllo, il tecnico che effettua il controllo redige uno specifico Rapporto di controllo di efficienza energetica, e il “Libretto di impianto per la climatizzazione” e vanno consegnati entrambi al responsabile d’impianto che li conserva insieme al libretto d’uso e a tutta la documentazione di Legge. Solitamente il Rapporto di controllo di efficienza energetica andrà poi inviato agli Enti competenti, come previsto dai regolamenti vigenti.
Se state invece per acquistare una nuova caldaia, la cosa importante da sapere è che anche per il 2018 sarà possibile usufruire delle detrazioni fiscali. Requisiti fondamentali per beneficiare della detrazione fiscale è che con il nuovo acquisto ci sia effettivamente un risparmio energetico rispetto alla situazione preesistente.
Non solo, se scegli di acquistare una caldaia Ariston della gamma ONE di Ariston in sostituzione della tua vecchia caldaia, oltre a beneficiare delle detrazioni fiscali, fino al 30 Aprile 2018, potrai anche accedere al programma Protezione 10.

 


Protezione 10 è fondamentale per quello che riguarda l’assistenza e la manutenzione della tua nuova caldaia.
Al momento dell’acquisto, sottoscrivendo con il Centro Assistenza Tecnica l’accordo Protezione 10, per te 10 anni di assistenza garantita. In questo modo avrai, in caso di necessità, la possibilità di ricevere parti di ricambio originali e copertura da fulmini, la manutenzione e manodopera del Centro Assistenza Tecnica Ariston, costi e diritto di chiamata ed intervento il tutto senza costi aggiuntivi.