CATALANO A CERSAIE 2014 Parola d’ordine: Green!

Pubblicato il 9 novembre 2014 Di

Molte e significative le novità presentate a Bologna da Catalano, a partire dalla nuova collezione Green a cui si aggiungono le implementazioni di gamma delle famiglie e l’integrazione strategica della collezione Canova Royal. A questo si accosta l’offerta di mobili e accessori Inova, che rafforza la join venture tra le due aziende, a dimostrazione dell’importanza dell’integrazione tra ceramica e mobile nell’arredo bagno contemporaneo.

Il progetto Green – il primo nato dalla consapevolezza di essere un’azienda realmente sostenibile in tutti i suoi aspetti – è connotato da forme morbide e arrotondate e lega fin da subito la componente ceramica con il mobile e gli accessori. Tra le integrazioni di gamma, la famiglia Impronta si arricchisce di due nuovi modelli che vanno ad ampliare l’offerta dimensionale e tipologica, cui si associano mobili e piani d’appoggio, come accade per New Light, a cui si aggiunge un nuovo lavabo di formato medio.

In continuità con una tradizione nella produzione di lavabi asimmetrici – come gli storici lavabi Luce e Zerodomino – Catalano propone per il 2015 le versioni asimmetriche dei lavabi Premium, cui si aggiunge un formato più grande a doppio catino. La famiglia Velis, tra le prime ad aver proposto l’assottigliamento dei bordi, si presenta con una nuova versione dei catini d’appoggio, oggetto di restyling nell’ottica di una riduzione degli spessori e di una sempre migliore funzionalità.

Infine, è da sottolineare il potenziamento del progetto Canova Royal, che rappresenta l’unica collezione di Catalano dallo stile “classico”, con tre nuovi lavabi e un ampio programma di accessori in ceramica e metallo, oltre che di mobili.

 

Lo stand

Lo spirito Green si ritrova, sempre più deciso ed evidente, nello stand progettato per Catalano da Studiomartino.5. Uno spirito che si materializza nel progetto integrato Green, presentato in questa occasione, che si propone come vero e proprio protagonista dell’evento.

Proprio la morbidezza e le rotondità della nuova collezione hanno suggerito ai progettisti di utilizzare, come tema ricorrente, la matrice circolare, che si ritrova nel soffitto, definito con teli colorati nelle nuance del verde, nella scelta delle lampade e nel disegno della reception. Semplicità e sobrietà sono i temi che hanno guidato il disegno dell’intero impianto, che si configura come uno spazio accogliente, aperto verso le corsie.

Protagonista cromatico è il verde, sia nelle sue versioni artificiali, in tessuti e finiture, che nella presenza importante di “materia vegetale” (equisetum hymale, hedera, adiantum capillus veneris, ecc.), utilizzata non solo in senso decorativo ma anche architettonico e scenografico.

La filosofia green ha influito, naturalmente, sulla scelta di tutti i materiali, dall’abete grezzo del pavimento e degli espositori, alle laccature all’acqua delle pareti colorate, ai tessuti eco dei pannelli verticali.

Un’ambientazione specifica è stata dedicata alle novità di “Canova Royal”, una collezione in stile e di memoria che ha richiesto un richiamo a questi temi anche nel decoro delle pareti e negli elementi di arredo. Lo stand conferma la volontà e la capacità di Catalano e di Studiomartino.5 di perseguire una forte integrazione nella “messa in scena” di collezioni, famiglie e prodotti, oltre che di una ben definita visione d’insieme, una filosofia che definisce tutta l’attività dell’azienda.