Consigli per scegliere un piano cucina

Pubblicato il 25 giugno 2018 Di

Sei alla ricerca di consigli utili per scegliere un piano cucina perfetto? Quando si progetta e si arreda una casa è fondamentale prestare la massima attenzione all’ambiente cucina che è il luogo dove si trascorre la maggior parte del tempo, dove si preparano squisiti piatti e dove i componenti del nucleo familiare si ritrovano alla sera per cenare tutti insieme. Scegliere un piano di lavoro o il top non è una facile impresa: si tratta di una delle parti più utilizzate dalle donne e deve essere scelta con assoluta cura ed attenzione. Inoltre, il piano di lavoro da cucina deve rispondere a standard qualitativi di grande valore aggiunto ed essere apprezzabile esteticamente. Vediamo in questa guida quali sono i consigli e i tips utili per scegliere un top o piano cucina.

 

Scegliere un piano cucina: attenzione ai materiali

Quando si progetta una cucina è fondamentale prestare la massima attenzione al materiale del top o piano di lavoro dove si concentrerà la maggior parte del tempo per preparare i cibi e i piatti da servire a tavola. Per questa fondamentale importanza e per garantire la massima funzionalità culinaria, è bene optare per i materiali più buoni e resistenti. In commercio ci sono davvero tantissime soluzioni “smart” ed innovative che assicurano le massime prestazioni e soddisfano in termini qualitativi ed estetici. Ci si può affidare ad un valido progettista o arredatore d’interni che ci consigli i migliori materiali: pietra artificiale, pietra naturale, massello, ecolegno, acciaio inox, laminato antigraffio fino alla modernissima soluzione del top in titanio (una vera chiccheria che solo pochi si possono permettere dati i costi piuttosto esosi). Spesso i progettisti consigliano l’acquisto di top cucina in vetro di grande impatto estetico. Questo materiale non offre grandi prestazioni e tende a graffiarsi, specie se si trascorre molto tempo a sminuzzare le verdure, preparare arrosti e cosce di pollo. Se si dispone di un budget economico limitato e non si può eccedere nel lusso, si possono trovare tantissimi top cucina economici, realizzati in laminato: un materiale resistente, sicuro e semplice da pulire. L’unico inconveniente è quello di evitare infiltrazioni d’acqua e di sostanze liquide. Se, invece, non si hanno limiti di budget, si può optare per il piano cucina in legno massello, qualitativamente ed esteticamente di grande impatto visivo.

Chi ama il “Made in Italy” non può fare a meno dei top realizzati dai maestri artigiani che lavorano le pietre naturali. Si pensi ai favolosi marmi bianchi di Carrara, ai graniti e ai basalti: grazie alle pietre naturali si può “giocare” sulle gradazioni cromatiche, sulla resistenza e sulla porosità del materiale utilizzato. Chi dispone di un budget limitato, ma non vuole assolutamente rinunciare alla bellezza estetica della pietra, può optare per i materiali artificiali che sono comunque resistenti all’abrasione, sono antigraffio e facilmente lavabili in ogni momento della giornata. L’inox rappresenta una delle migliori soluzioni per chi vuole progettare la propria cucina in modo innovativo, prestando la massima attenzione ai dettagli stilistici e alle finiture. Un aspetto squisitamente contemporaneo e moderno può essere assicurato solo se si opta per il top in titanio: una vera chiccheria che rende la cucina eterna ed all’avanguardia.