Dots, tendenze a pois nell’interior design…

Pubblicato il 20 novembre 2015 Di

Disposti in modo casuale o a regolare distanza tra loro, i pallini sono il tema che anima “la texture a pois”. Una tendenza che parte dalla moda ed arriva anche nell’ Interior Design.

Polka dot pattern, così si chiama il modello composto da una matrice di cerchi pieni che si diffonde sui capi di abbigliamento nel Regno Unito a partire dalla fine del XIX secolo .

L’artista giapponese Yayoi Kusama  ha fatto dell’utilizzo della texture a pois, un tratto distintivo delle sue opere. Ma senza arrivare alle scenografiche visioni che contraddistinguono le opere di Kusama, i pois entrano anche in casa nostra per arredare.

Sulle pareti questi cerchietti ripetuti in serie, si sposano a perfezione nella zona notte, sopratutto nella stanza dei bambini e nelle versioni con colori pastello. Non solo, anche la zona giorno può essere personalizzata con una carta da pareti a pois. In tal caso si può osare anche colori più decisi e si possono trovare vari modelli che fanno della zona giorno una “stanza a pois”. A metà strada tra il vintage e lo shabby chic, l’uso di una carta da parati  a pois, conferisce sempre quella giusta atmosfera domestica e rilassante, ma va usata con cautela. Come accade anche per i temi floreali, anche nel caso dei pois, è importante saper bilanciare l’uso del colore e creare i giusti abbinamenti, senza esagerare con lo stesso tema.

 

Per questo motivo, se amiamo i pallini, ma non vogliamo una scelta definitiva per le nostre pareti di casa, possiamo scegliere   qualche oggetto d’arredo o qualche accessorio proposto nelle versioni a pois.

Ad esempio ritroviamo il pois stampato sulle sedute o sui rivestimenti degli imbottiti. Come nel caso di Mademoiselle di Kartell, che ripropone il tema sul tessuto della sedia.  Oppure come nella poltrona da esterni Pois di Varaschin che ripropone la texture a cerchietti  sulla sua struttura in acciaio. I pois, li ritroviamo direttamente sugli armadi, sulla consolle e sui tavoli nella collezione The Trip” a pois di Seletti.

Infine non mancano gli accessori, come l’orologio freakishclock di Sabrina Fossi o i cuscini  Dots Cushion di fermliving.

Questo post fa parte del Calendario 2016 Home Style Blogs