Fabas Luce: Euroluce 2015

Pubblicato il 10 maggio 2015 Di

ATILED è un marchio di FABAS LUCE nato dall’esigenza di avere un settore specializzato nella ricerca, progettazione e realizzazione di corpi illuminanti con tecnologie avanzate, a basso consumo e alta resa di luminosità.
In questo ambito il LED rappresenta una delle innovazioni più importanti, con potenzialità ad oggi ancora inespresse e ancora in fase di pieno sviluppo.

L’impegno di FABAS LUCE con ATILED per il futuro è quello di un utilizzo sempre più spinto delle nuove tecnologie LED, aprendo orizzonti impensabili fino a pochi anni fa e rafforzando il legame tra estetica, risparmio e efficientamento energetico.

L’azienda è in grado di proporsi a qualunque clientela, di accettare qualunque sfida, anche quelle più complesse che richiedono uno studio particolare della situazione di fatto e dell’obiettivo da raggiungere, compresi gli innumerevoli passaggi intermedi di ideazione, progettazione, prototipazione e testing.
E’ grazie a queste caratteristiche di flessibilità e di prontezza nell’acquisire i dati di progetto e le conseguenti varianti, che l’azienda si è aggiudicata commesse di lavoro importanti e prestigiose.
Parliamo della progettazione illuminotecnica del rinnovato Duty Free dell’aeroporto di Milano Malpensa con relativo punto vendita Enogastronomico e della vasca dei pinguini dell’Acquario di Genova.Duty Free Aeroporto Malpensa

Il nuovo Duty Free dell’Aeroporto di Milano Malpensa occupa una zona di circa 2.500 metri quadri. E’ suddiviso in diverse zone, corrispondenti a differenti categorie merceologiche. Per questo motivo l’illuminazione non doveva essere uniforme ma studiata in funzione delle zone e dei prodotti esposti. FABAS e ATILED, tramite lo studio di progettazione, hanno interpretato al meglio la richiesta di illuminazione: sono stati utilizzati fari su binario, sospensioni e, per le zone di passaggio, profili con linee di luce, tutti con tecnologia a LED.

Il Punto Vendita Enogastronomico richiedeva la riproduzione dell’illuminazione di un ambiente cantina, un caveau per i vini. Per ottenere l’effetto richiesto è stata scelta una luce calda, ottenuta con faretti a binario e faretti ad incasso a scomparsa sempre con tecnologia a LED. I faretti a scomparsa si possono estrare al bisogno e sono orientabili. In questo modo il loro utilizzo è in funzione del prodotto da illuminare.

L’Acquario di Genova necessitava un intervento per la vasca dei pinguini antartici. Il problema da risolvere era decisamente complesso: occorreva riprodurre esattamente l’ambiente dell’Antartide, la luce dell’habitat naturale, con l’alternanza esatta dei cicli stagionali e giornalieri di luce e buio, comprese le colorazioni particolari dei cieli antartici.
Anche in questo caso, il problema è stato risolto. Sono in fase di installazione 15 proiettori Led da 150 watt cadauno, che saranno in funzione incessantemente.
Grazie alla progettazione e alla fornitura di questi particolari proiettori, l’Acquario di Genova potrà contare su un risparmio in termini energetici ed economici di circa il 60% rispetto al precedente tipo di illuminazione tradizionale.
A ciò si sommerà il risparmio dovuto ai minori costi e numero di interventi di manutenzione ma anche quello relativo all’erogazione di aria condizionata: i nuovi corpi illuminanti da 150 watt, sostituiscono i precedenti da 1000 watt, con conseguente elevata riduzione del calore generato.

pygoscelis papua

pygoscelis papua