FSC Italia Design Award: ora si vota online

Pubblicato il 28 luglio 2012 Di

La giuria ufficiale del concorso, riunitasi martedì 10 luglio presso l’Azienda Agricola La Costigliola di Rovolon (PD), ha decretato i vincitori della prima edizione della competizione internazionale di design promossa da FSC® Italia.
Per la categoria Giovani Professionisti, si è aggiudicato il primo premio il progetto “Spline”, presentato da Stella Berton, contraddistintosi per la pulizia formale, che ne fa un elemento di arredo versatile adatto ad ogni ambiente, nonché per la semplicità della tecnica di assemblaggio di pannelli, che permette un’estrema flessibilità nella disposizione spaziale, rendendolo di fatto adatto anche a piccoli locali abitativi.
Al secondo posto si colloca il progetto, presentato da Mattia Kenneth Sartori, “Lulù”: reinterpretazione di un classico contenitore ottocentesco rispecchia il tentativo di rispondere alle esigenze moderne senza dimenticare la tradizione, anzi cercando di usare lo stesso materiale, il legno, con intenti e tecniche innovative. Mostra flessibilità di impiego sia al suo interno sia all’esterno, essendo impiegabile a diverse altezze. Premiato per il tentativo di usare quasi esclusivamente il legno, lasciando spazio alla sue qualità strutturali e alla sua bellezza naturale.
Infine Carmine Sessa, con il progetto “Stick office”, ha meritato il terzo posto, presentando un oggetto nuovo, giovane, ispirato alla esigenze mutevoli degli spazi abitativi contemporanei, estremamente compatto e comodo nell’uso. In poco spazio si rivela capace di contenere, illuminare, distribuire ed è facilmente trasportabile e montabile. Ogni elemento che lo compone può essere smontato e riciclato/dismesso in modo differenziato.
Oltre ai primi tre classificati, la giura ha deciso di assegnare anche otto menzioni speciali: “LeafBookcase” di Sebastiano Longaretti, “Abbraccio” di Lisa Grieco e Silvia Del Buono, “Per fare un tavolo” di Laura Fiaschi, “Cucù” di Federico Comuzzo, Debora Bearzotti e Monica Dal Canton, “Dote” di Floriana Pastore, “Basin charger” di Agnese Nicchio e Barbara Mori, “Vagabondo” di Carla D’Andrea e Agnese Dal Pont e infine “Abbiccì” di Milena Giansante.
Per la categoria Studenti IUAV è stato assegnato un solo premio, non avendo la giuria individuato altri lavori meritevoli. Gli unici vincitori quindi, con il progetto “Piolo”, sono Michele Perissinotto e Arrigo Bedogni.
Ancora da decretare invece il vincitore del premio I LIKE IT: da oggi fino al 15 settembre è infatti possibile votare online sulla pagina facebook ufficiale del concorso il proprio progetto preferito. Il fortunato vincitore vedrà esposto il proprio lavoro alla mostra che si inaugurerà a Roma il 5 ottobre in concomitanza con le premiazioni finali.

Il 12 luglio si è inoltre riunita la giuria dell’Atelier dell’Innovazione, che ha conferito due premi speciali a:
Floriana Pastore, con il progetto “Dote” nella categoria Giovani Professionisti, per la valorizzazione delle essenze lignee, la comunicazione immediata del marchio FSC e la facile industrializzazione;
Maddalena Rossi, Isis Cocco e Nicolò De Santi, con il progetto “Please” per la categoria Studenti IUAV, per l’ottimizzazione del materiale impiegato,la versatilità e attenzione agli stili di vita contemporanei, il numero ridotto degli elementi usati rispetto alle possibili composizioni.

  • Passante

    Dove si terrà la mostra dei progetti vincitori e meritevoli? mi piacerebbe visitarla