Il Calore punta sul Decor. Tubes a Cersaie 2011

Pubblicato il 4 ottobre 2011 Di

Continua a Cersaie 2011 il percorso narrativo di Tubes nell’indagare relazioni tra architettura e corpi scaldanti. Il calore come elemento non solo funzionale ma anche simbolico è per Tubes, realtà produttiva concentrata sull’innovazione tecnica e sulla ricerca, iconico e protagonista.

Da oggetto utile ma esteticamente poco interessante, il radiatore si è trasformato dapprima in componente d’arredo, reinventato grazie a forme e colori, per trasformarsi poi in elemento architettonico, integrato all’interno della struttura.

Ci si spinge ora ancora più avanti, sviluppando una relazione “decor” con gli ambienti, grazie all’evoluzione di concept progettuali che enfatizzano creatività e libertà di espressione.
Il radiatore esce dalla stanza da bagno per abitare le altre zone della casa, diventa parete divisoria o elemento scultoreo che definisce uno spazio: il contenuto decorativo si espande, diventa protagonista e assume sempre più rilievo accanto all’aspetto funzionale.

Lo Stand di Tubes a Cersaie 2011

Lo Stand di Tubes a Cersaie 2011

L’evoluzione di questo percorso, sviluppato da Tubes, è raccontata a Cersaie 2011 nello stand diviso in due grandi aree. Una prima zona è dedicata alla collezione Basics, punto di partenza e prima concreta espressione di un nuovo concetto di corpo scaldante.

Si trovano qui Column, Planet, Kubic nella versione doppia verticale, Color x e X Steel in tutte le versioni. Non manca naturalmente la serie Bath, tra cui l’ultimo nato Bath 20.

L’ambientazione della collezione Elements, espressione della nuova concezione di radiatore reinterpretato da designer affermati, si articola a sua volta in due parti.
La prima è dedicata a Soho, l’ultimo nato di casa Tubes, dal carattere scultoreo e dalla spiccata personalità, ideale complemento d’arredo per loft e grandi locali. Estremamente versatile, viene presentato a Bologna nella nuova versione doppia, qui proposta freestanding verticale o orizzontale.

Altra vista dello Stand di Tubes a Cersaie 2011

Altra vista dello Stand di Tubes a Cersaie 2011

Soho è realizzato in alluminio riciclabile e unisce innovazione tecnologica e attenzione all’ambiente, grazie a consumi idrici estremamente ridotti, che lasciano tuttavia inalterata l’eccellente resa termica.
Attorno ad una piccola piscina centrale, la seconda area dedicata a Elements si trasforma in Spa e vede ambientate diverse declinazioni di t.b.t., il radiatore dalla linea essenziale che riprende l’atmosfera rarefatta degli spazi industriali americani, accanto ad una parete arricchita da composizioni di Square accostate a grandi specchi.

add_On, in un’esecuzione speciale per Cersaie 2011, esplora nuove possibilità e riprende la forma e il colore del corallo. Un’interpretazione inedita, ludica e decorativa, che spinge all’estremo le possibilità compositive del progetto ed esprime le potenzialità tecniche, tecnologiche e di sperimentazione estetica dell’azienda.

Un secondo grande add-On, in forma libera da pavimento a soffitto, separa le ambientazioni dei prodotti dalla zona reception, mentre, all’interno dello stand, due Square Bench permettono di prendere visione delle due grandi stanze sullo sfondo di una composizione di Montecarlo.

Sperimentazione e innovazione sono ancora una volta le parole chiave di Tubes, da sempre attiva nella ricerca su materiali, processi di lavorazione, forme, colori e dimensioni, con l’obiettivo di raggiungere il perfetto equilibrio tra massima efficienza energetica, design di qualità ed estetica di alto livello.