Il mio living shabby chic: come deve essere

Pubblicato il 14 settembre 2017 Di

Di tutti gli stili e le tendenze di cui sentiamo parlare ogni giorno, lo Shabby chic è forse quello con le caratteristiche più semplici da ricreare.

Arriva da lontano questo stile, molto diffuso  in USA, che nella traduzione letterale significa “trasandato elegante”Lo Shabby Chic talvolta viene scambiato con lo stile provenzale o con quello country con cui ci sono alcuni caratteristiche comuni.

 

Capisaldi per una zona giorno in stile shabby chic sono i colori chiari e le tinte neutre. Largo quindi al bianco candido che al contrario di quello che molti pensano, non è l’unico colore che si usa per decorare la casa con questo stile.

Spazio anche al bianco sporco, al color l’avorio, alle tonalità pastello dei color menta, il rosa e azzurro, al color crema, al grigio e al tortora indispensabili se non si vuole un effetto total whiteGli arredi ed accessori hanno invece il caratteristico aspetto di oggetto “vissuto” sia che si tratti arredi di riciclo o anticati con gli opportuni trattamenti.

 

Abbiamo trovato online  su PIB HOME , e-commerce internazionale, uno spazio dedicato anche a questo stile. Abbiamo trovato qui una serie di proposte che consideriamo irrinunciabili per un living che rispetti tutti i caratteri di questo stile. Come  una panca  in legno ad esempio, perfetta se si aggiunge qualche morbido cuscino oppure in alternativa si può optare per una poltrona elegante e imbottita.

Una bergère con un originale rivestimento con sacchi di farina. Ecco questi dettagli, le finiture sono proprio le caratteristiche principali che rendono unico questo stile.

Il colore è una presenza delicata e può essere quel tocco in più che arriva ad esempio dal separè, la soluzione ideale per dividere gli spazi in modo flessibile senza interventi strutturali. In più il pattern del rivestimento aggiunge carattere alla stanza.

Quello che non può mancare in una zona giorno Shabby chic è la credenza, ovviamente meglio se con un carattere rustico come la vetrina boho.

 

Il rivestimento a motivi floreali degli interni spicca sullo sfondo del mobile grazie alle ante in vetro. All’interno si vedranno le stoviglie o le scatole contenitore che con pattern delicati esaltano il carattere shabby dell’interno.

 

Anche per le lampade vanno scelte quelle giuste in linea con lo stile. Ecco ad esempio la lampada a mano, perfetta se appesa ad un mobile o appoggiata sul tavolino oppure una soluzione a sospensione, come la lampada in “stile recuperato” con spigoli bianchi.

Spazio agli accessori, tanti e diversi come gli specchi, anche questi un po vissuti,  gli appendiabiti o le cornici colorate. Un mix originale che esalta le pareti.