Immersi nel Design: 5 vasche non convenzionali

Pubblicato il 21 gennaio 2016 Di

La vasca, un icona di stile. Questo oggetto, nel corso nel tempo e della storia ha cambiato la sua connotazione ma è rimasto un emblema del momento di relax. Notte tempo, già i  Greci e i Romani, utilizzavano delle vasche da bagno, in pietra o in metallo, nel Medioevo poi comparvero le prime vasche in legno. Oggi, quando si sceglie di inserire la vasca nella propria sala da bagno il mercato ci propone tante soluzioni per ogni stile: vasche a muro, vasche free standing e  vasche con sportello . Quest’ultima, è una soluzione pratica, comoda e sicura, non solo per persone con disabilità ma anche per anziani e bambini.

Nel panorama del design contemporaneo, la vasca è spesso considerata un oggetto cult per personalizzare lo spazio, e come succede spesso, in alcuni  casi,  ha stimolato la creatività dei progettisti . Ne sono nate così delle proposte veramente originali perfette per creare nella stanza da bagno, un’ ambiente ad “effetto wow”.

Ecco 5 vasche moderne che vi lasceranno piacevolmente stupefatti.

 

Come la VASCABARCA di Anne e Patrick Poirier un edizione limitata di solo 10 pezzi, realizzata in pietra Stone Grey per  AntonioLupi. Una vera e propria scultura. 

Una vasca con le sembianze di un baule antico?  E’ possibile, con Paris di Condor Balneo. Immancabile il rivestimento in pelle, le cinghie laterali ed un cuscino in pelle, rimovibile, per appoggiare la testa e viaggiare con la fantasia.

Una vasca può essere anche preziosa, come la vasca in cristallo di rocca, di Luca Bojola  per Baldi. E’ stata ricavata da un pezzo di cristallo proveniente dalla foresta amazzonica del Brasile del peso di 10.000 kg. Il designer italiano, è riuscito a realizzare una vasca da bagno che sembra un gigantesco diamante grezzo. Ovviamente è un progetto in edizione limitata, solo  tre esemplari ne sono stati realizzati dal 2008 ad oggi.

 

 

Dicevamo, la vasca come momento di relax. Ed è quello che deve aver pensato lo studio House of Thol quando ha creato EVOLUTION BATHTUB che a colpo d’occhio appare come una perfetta combinazione tra vasca e poltrona. Si compone di una vasca interna realizzata in fibra di vetro sostenuta e contenuta dall’intreccio del legno di quercia bianca. Completa anche di  poggiatesta, braccioli in legno e piedini.

 

 

Ma se lo stile minimal è davvero irrinunciabile, allora Vessel, la vasca-amaca di Splinter Works è la soluzione per voi.

Ideale per una stanza da bagno ampia, questa vasca è particolare non solo per la sua forma ad amaca, ma anche perché sospesa da terra e ricorda, ancor di più, quel primordiale giaciglio oscillante in cui tutti, con piacere, passeremmo le nostre giornate.

 

Articolo realizzato in collaborazione con Vascapoint, azienda che opera nel rinnovamento edilizio senza opere murarie da oltre 15 anni, in Italia e in Europa.