INVENTARIO 06

Pubblicato il 15 febbraio 2013 Di

Un nuovo numero di INVENTARIO “Tutto è progetto” per una nuova visione a tutto campo della cultura del progetto. Fra la prima e la quarta di copertina di questo libro/rivista si trovano a dialogare assieme le discipline dell’architettura, del design e dell’arte, unite alla vita vera e propria.

l numero 06 si apre con una ricerca dedicata al Mappamondo, strumento che, alla luce delle metamorfosi subite nel corso del tempo, mostra oggi una nuova vitalità, rivelandosi più che mai contemporaneo. Superata la copertina, come sempre, INVENTARIO organizza il flusso di oggetti e pensieri attraverso un insieme di rubriche che ne ospitano i contenuti.

Stefano Salis ci racconta la “vita come progetto” di Alberto Casiraghy, instancabile fondatore della casa editrice Pulcinoelefante che, nel 1982, ha iniziato a collaborare con i più importanti scrittori, poeti e artisti del nostro tempo e che da allora non ha mai smesso di stampare un libro al giorno: in casa, su carta pregiata, con un torchio o con una Audax Nebiolo. Michele Calzavara ripercorre il lavoro di Getulio Alviani, attento “ideatore plastico” per cui la materia più volte si è resa disponibile alla metamorfosi, al rendersi altro da sé. Giulio Iacchetti ci introduce all’universo delle biciclette pieghevoli nelle sue “Brevi Note”, mentre in una rubrica dal dichiarato sapore munariano (Good Design), Deborah Duva descrive, con ironia e precisione, il “progetto” perfetto di un melograno.
E poi le fotografie di Guido Guidi che ci insegnano a guardare un nulla solo apparente, le Bagatelle di Francesco M. Cataluccio e Michela Dossi sul tema della pioggia e i dialoghi di Marco Romanelli con il “nuovo maestro” Pierre Charpin.

Tutti i contributi di Inventario 06: 
Roberta Valtorta su Guido Guidi, Francesco M. Cataluccio e Michela Dossi sulla Pioggia, Roberto Marone sulla Nebbia, Alessandro Rocca su Yves Brunier, Deborah Duva sul Melograno, Marco Romanelli intervista Pierre Charpin, Angelika Burtscher e Daniele Lupo intervistano Studio Moniker – Luna Maurer, Daniele Greppi su Matteo Ragni, Michele Calzavara su Getulio Alviani, Matteo Pirola su Red & Blue, Giulio Iacchetti sulle Biciclette pieghevoli, Cristina Miglio su Anna Gili e gli Animali, Paolo Bocchi su Martì Guixé, Francesco Garutti su Martin Creed.